CORONAVIRUS

Coronavirus, slittano tutti i treni per Lourdes dell'Unitalsi: la delusione di 35mila malati e dei volontari di tutt'Italia

Giovedì 27 Febbraio 2020
2
Coronavirus, saltano tutti i treni per Lourdes dell'Unitalsi

Il coronavirus ha fatto saltare tutti i pellegrinaggi in treno diretti a Lourdes che erano previsti per portare nel santuario mariano francese i malati dell'Unitalsi. La decisione di rinviare le partenze previste in questo periodo (e fatte slittare al 20 maggio) è stata presa in via prudenziale ma unanime. «Abbiamo tenuto conto - spiega Antonio Diella, Presidente Nazionale Unitalsi, l'associazione che da 112 anni allestisce questi pellegrinaggi per oltre 35mila persone ogni anno - del fatto che abbiamo la grande e straordinaria responsabilità di accogliere nei nostri pellegrinaggi persone in condizioni di fragilità, bambini, ammalati e anziani, la cui salute deve essere tutelata con la massima attenzione». 

Coronavirus, a San Pietro lieve calo di fedeli. Il Papa: «Prego per chi cerca di contenere il contagio»
Coronavirus, parchi divertimento chiedono stato di crisi a Governo
Coronavirus, il rito del mercoledì delle Ceneri all'Aventino senza alcuna variazione, e il giorno dopo il Papa sarà al Laterano

«La situazione venutasi a creare a seguito della epidemia deve spingerci ad una maggiore vicinanza a tutti i nostri soci che stanno vivendo in questo tempo le difficoltà maggiori e, allo stesso tempo, a tutte le persone fragili, ammalate, sole, anziane, che in tutta Italia stanno provando sentimenti di paura e temono di essere abbandonate a loro stesse».
 

 Il nostro Paese, la Chiesa Italiana, la nostra associazione e tante nazioni nel mondo - conclude il Presidente Diella - stanno vivendo una situazione difficile. Abbiamo bisogno di pregare»

Ultimo aggiornamento: 28 Febbraio, 10:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi