CORONAVIRUS

Coronavirus, Papa Francesco: «Preghiamo per i lavoratori che garantiscono il funzionamento della società»

Domenica 15 Marzo 2020 di Franca Giansoldati

Città del Vaticano – Il Papa stamattina, alla messa di Santa Marta, ha pregato per chi garantisce con il proprio lavoro la continuazione  del funzionamento dello Stato, della società, dei servizi, della produttività in questo momento emergenziale. Poche parole pronunciate a braccio prima della celebrazione trasmessa in streaming sui canali vaticani. 

«Vorrei chiedervi di pregare per gli ammalati, per chi soffre ma oggi vorrei fare con tutti voi una preghiera speciale per le persone che con il loro lavoro garantiscono il funzionamento della società. I lavoratori delle farmacie, dei supermercati, dei trasporti, i poliziotti e per tutti coloro che stanno lavorando perchè questo momento della vita sociale e della città possa andare avanti» ha detto. 

Papa Francesco continua a svolgere le sue attività a Santa Marta anche se ormai sono state ridotte al minimo. Il Vaticano ha cancellato tutti i riti di Pasqua che saranno senza fedeli e trasmessi in streaming.

Più tardi, a mezzogiorno, nella recita dell'Angelus dalla biblioteca (trasmessa in streaming) il Papa ha invitato la gente che sta vivendo in isolamento a «riscoprire e approfondire il valore della comunione che unisce tutti i membri della Chiesa. Uniti a Cristo non siamo mai soli, ma formiamo un unico Corpo, di cui Lui è il Capo. È un’unione che si alimenta con la preghiera, e anche con la comunione spirituale all’Eucaristia, una pratica molto raccomandata quando non è possibile ricevere il Sacramento. Questo lo dico per tutti, specialmente per le persone che vivono sole».
 

Ultimo aggiornamento: 13:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA