Enorme voragine sul raccordo Terni-Orte: tragedia sfiorata e traffico in tilt

Martedì 20 Ottobre 2020 di Massimiliano Cinque
La voragine (foto dal profilo Facebook del sindaco di Narni Francesco De Rebotti)

NARNI - Traffico in tilt e "assembramento" inevitabile, per fortuna solo di automobili, lungo il Rato, oggi pomeriggio dove un improvviso cedimento di parte della pavimentazione di una carreggiata ha semi paralizzato la circolazione veicolare all'uscita dal casello di Orte della A1. Il fatto è avvenuto a metà pomeriggio, quando, poco dopo le 16, una grossa buca si è improvvisamente aperta lungo la carreggiata del raccordo autostradale in direzione Narni. Tutte le auto provenienti dal casello si sono improvvisamente ritrovate in un inferno di cemento e lamiere.

La buca ha infatti determinato il brusco rallentamento della circolazione veicolare particolarmente intensa, ad ogni ora, su quel tratto di strada. Inevitabili le code di centinaia e centinaia di metri che hanno mandato su tutte le furie gli automobilisti e i camionisti in transito. I più fortunati sono riusciti ad imboccare le strade secondarie e a dirigersi verso Orte e poi Amelia, facendo un lunghissimo giro per poter poi tornare sul raccordo oppure raggiungere le proprie destinazioni, ma almeno hanno evitato di finire imbottigliati. Ignote al momento le cause che hanno determinato il cedimento della strada.

In quel tratto Anas sta eseguendo da tempo lavori di ammodernamento e di realizzazione di alcune strutture di sotto servizio lungo la tratta che collega l'Umbria all'autostrada del Sole. Personale Anas è intervenuto prontamente per gestire la situazione e regolare la circolazione degli automezzi. Il traffico ha continuato a scorrere ma con grande lentezza per molte ore durante la giornata, imponendo lunghe attese prima di poter passare il tratto danneggiato e riprendere a viaggiare regolarmente a valle della buca. 

Ultimo aggiornamento: 22:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA