Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ast, il sindaco Latini in visita alle acciaierie

Ast, il sindaco Latini in visita alle acciaierie
2 Minuti di Lettura
Sabato 11 Aprile 2020, 12:40 - Ultimo aggiornamento: 13:19

 Visita del sindaco di Terni,  venerdì 10 aprile, Leonardo Latini, agli stabilimenti di Acciai Speciali Terni. Con lui c'erano il vicesindaco Andrea Giuli e l'assessore allo Sviluppo economico, Stefano Fatale. «È stata una visita utile per confrontarci con l'azienda sulle misure adottate a tutela dei lavoratori, dopo la ripresa parziale delle attività, in questa fase che continua ad essere d'emergenza anche per la nostra città» spiega in una nota Latini. Ad accogliere la delegazione di palazzo Spada, tra gli altri, il direttore dello stabilimento, Massimo Calderini, e quello di produzione, Dimitri Menecali. «Abbiamo preso atto delle precauzioni adottate agli ingressi, nei punti dove vengono distribuiti i pasti e nelle aree nevralgiche degli stabilimenti - prosegue il sindaco -, constatando lo sforzo che l'azienda ha posto in essere finora per mantenere il distanziamento tra i lavoratori e consentire lo svolgimento delle attività in sicurezza». Latini sottolinea di aver «ribadito, anche in presenza di alcuni rappresentanti sindacali incontrati durante la visita, la priorità della tutela della salute dei dipendenti, che è stata condivisa dall'azienda». «Continueremo ad ascoltare azienda e lavoratori - conclude - e resteremo a disposizione per qualsiasi intervento di nostra competenza, ribadendo che la situazione di Ast è continuamente monitorata oltre che dall'azienda stessa, anche da tutte le altre autorità competenti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA