Violenza psicologica e lesioni, orvietano deferito alla Procura dai Carabinieri

Giovedì 12 Novembre 2020 di Monica Riccio

A mettere fine all'incubo che da almeno un anno aveva indotto una donna orvietana a cambiare perfino le proprie abitudini di vita, ci hanno pensato i Carabinieri del comando stazione di Orvieto che mercoledì 11 novembre hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Terni un orvietano di 47 anni.

L'uomo, secondo quanto emerso dalle indagini condotte dagli uomini dell'Arma, è stato deferito per il reato di “atti persecutori”, poiché ritenuto responsabile di aver posto in essere, nei confronto della donna - entrambi sono residenti a Orvieto ma non conviventi - violenze psicologiche, consistenti anche nell’invio di numerosi messaggi su telefono cellulare e di numerose e-mail. Inoltre, almeno in una occasione, il quarantasettenne è accusato di averle provocato lesioni personali. Una situazione ormai divenuta un incubo presecutorio tanto da indurre la donna a cambiare le proprie abitudini di vita e a raccontare tutto ai Carabinieri di Orvieto. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA