Viadotto di Montoro, partono i controlli
i mezzi pesanti deviati tutti a Narni Scalo

Domenica 31 Maggio 2020 di Marcello Guerrieri
NARNI La Flaminia, Narni Scalo, la Conca Ternana si apprestano ad un periodo di fuoco: è stato chiuso il viadotto “Montoro”, quello che si trova nei pressi dell’omonimo centro abitato sul Raccordo per Orte. Lo ha comunicato l’Anas, spiegando che il provvedimento è stato “disposto in seguito a un controllo programmato sul viadotto, che ha evidenziato la necessità di ulteriori indagini tecniche per avviare un intervento di ripristino strutturale su un elemento del viadotto”. Insomma, un pezzo del manufatto potrebbe aver bisogno d’essere rifatto e questo la dice lunga sul periodo di interruzione del raccordo per i mezzi pesanti sopra le 35 tonnellate. Il traffico “leggero” potrà continuare regolarmente anche se si prevede facilmente la instituzione di un senso unico alternato. Tutto il traffico pesante intanto viene dirottato sulla viabilità ordinaria, che interesserà Narni Scalo, ma anche la Flaminia sino a Terni, creando come sempre avviane in questi casi un appesantimento e pure grandi disagi: «Appronteremo tutto quello che sarà necessario – ha spiegato il Sindaco Francesco De Rebotti – la sicurezza viene prima di tutto ma anche quella “interna”, per cui ci stiamo attrezzando e pure verificando insieme ad Anas, i tempi dell’interruzione». Di certo si prospetta però un controllo distruttivo importante di un elemento dei manufatti, di un’opera costruita negli Anni Settanta, nella data di completamento dell’importantissimo raccordo per Orte; però ancora gli elementi in mano ai tecnici di Anas ed a quelli del Comune sono molto aleatori. Controlli serrati lungo l’Ortana che sopporterà il peso maggiore del traffico. Verranno attivati specie nel primo momento anche i volontari della protezione civile, che in questi casi ben si adattano a dare una mano. Interessata anche l’uscita di Amelia, che come spiega l’Anas rimane l’ultima uscita possibile in direzione Orte. Da lì la salita, o la discesa, di san Pellegrino, una strada stretta e tortuosa, che porta direttamente a Narni Scalo. I mezzi pesanti in direzione Narni saranno così costretti ad uscire all’altezza di Nera Montoro, ai piedi della salita, e potranno rientrare solo ai confini dei comuni di Narni e di Terni, vicino al Tubificio. La confusione avverrà soprattutto da lunedì, il giorno di riapertura al traffico pesante, per i mezzi condotti da autisti stranieri che molto facilmente si potranno inserire in tratti di strada poco agevoli e a loro sconosciuti. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani