«Guardate che roba»: Passignano, giunto dilatato sul Raccordo terrorizza tutti. Anas e Regione: nessun problema

Il giunto aperto lungo il viadotto a Passignano sul Raccordo
3 Minuti di Lettura
Venerdì 27 Maggio 2022, 23:15 - Ultimo aggiornamento: 28 Maggio, 11:04

PERUGIA - Un video postato su Facebook nella serata di venerdì diventa virale e terrorizza tutti. Inevitabile, dal momento che i pochi secondi di immagini sono impressionanti. Raccordo autostradale Perugia-Bettolle, all'altezza di Passignano: una donna riprende la dilatazione di un giunto lungo il viadotto e poi condivide il video sui social. «Zona industriale di Passignano - si sente dire la donna nel video mentre inquadra lo spacco del viadotto - che vogliamo aspettare?».

Il video è ovviamente diventato virale sui social e si è reso necessario un intervento congiunto di polizia stradale e Anas: secondo quanto si apprende, il sopralluogo a tarda serata di venerdì non avrebbe evidenziato particolari criticità al punto che non si sarebbe resa necessaria la chiusura del traffico.

Con il passare del tempo, sono emerse le prime spiegazioni. Secondo quanto si apprende infatti si tratterebbe di una dilatazione tecnica, probabilmente dovuta al gran caldo di questi giorni, e dunque un qualcosa a tutela massima della struttura. Ma è chiaro come tutte le valutazioni al momento siano in corso.

NESSUN PROBLEMA

“Dopo aver effettuato tutte le verifiche necessarie, l’Anas ha garantito l’assoluta sicurezza del viadotto di Passignano”. Lo ha affermato l’assessore regionale alle infrastrutture e trasporti. “E’ diventato virale il video che riprende un tratto del viadotto di Passignano da cui traspare in controluce un effetto singolare in un particolare momento della illuminazione solare. Sembra – ha dichiarato l’assessore - che la struttura inferiore sia distaccata dalla superiore e possa cadere da un momento all’altro. Abbiamo ricevuto varie comunicazioni allarmate nel corso della serata e della notte. Dopo aver parlato con i vertici regionali dell’ANAS ho ricevuto assicurazioni in merito alla assoluta sicurezza di quella struttura che poggia solidamente nei punti previsti come da progetto costruttivo iniziale". 

"Le operazioni di verifica che si sono svolte fino a tarda sera - ha proseguito - hanno portato, per ragioni di puro scrupolo, alla misura della riduzione del traffico da quattro a due corsie fino a lunedì, quando è previsto l’ulteriore sopralluogo del Prof. Marco Petrangeli, consulente ANAS particolarmente esperto in materia. Tuttavia l’ANAS, accertata la validità della soluzione progettuale la cui realizzazione risale ad oltre cinquant’anni fa, tranquillizza in modo assoluto spazzando via i dubbi che da ieri circolano sui social in merito alla solidità del viadotto le cui condizioni vengono verificate periodicamente con tutti gli altri grazie ad un programma puntuale". 

"Ho sollecitato all’ANAS una relazione specifica – ha concluso l’assessore - appena l’ulteriore verifica verrà effettuata in modo da poter informare debitamente la pubblica opinione allarmata dalle notizie che si stavano diffondendo”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA