Bella e fortunata
la Ternana mantiene la vetta

Domenica 6 Ottobre 2019 di Riccardo Marcelli
L'applauso dei calciatori a fine gara
TERNI - Ternana gioco spettacolo e fortuna. Con questi ingredienti i rossoverdi sconfiggono il Catania 3 a 2 legittimando il primo posto in classifica. La squadra di Fabio Gallo gioca la migliore partita del campionato, eppure al 16' del primo tempo a passare in vantaggio è il Catania. Calapai serve dalla destra Mazzarani che senza marcatura insacca senza problemi. I rossoverdi, che avevano già sfiorato il gol dopo novanta secondi con Ferrante, continuano ad attaccare con Partipilo e Furlan straripanti. E proprio da un'azione di quest'ultimo arriva il parerggio con il difensore Mbende che devia nella propria porta.
La ripresa comincia ancora una volta con la Ternana a spingere sull'acceleratore tanto da trovare il raddoppio al terzo. Salzano fa un cambio di gioco per Furlan che vede in corsa Paghera che dal limite batte il portiere siciliano. Dopo quattro minuti è Biondi a segnare ancora nella propria porta. 
I rossoverdi gestiscono la partita ma dopo aver cambiato modulo, hanno un errore di distrazione che consente al Catania di accorciare con Di Piazza. 
Negli ultimi minuti sale in cattedera il direttore di gara Gariglio che fischia a senso unico per i siciliani, espellendo pure Palumbo. 


TERNANA-CATANIA 3-2
TERNANA (4-3-1-2): Iannarilli; Parodi, Suagher, Bergamelli,  Mammarella; Salzano, Palumbo, Paghera (18’ st Damian); Federico Furlan (24’ st Celli); Partipilo (32’ st Marilungo), Ferrante (32’ st Vantaggiato). All: Gallo. A disp: Marcone, Tozzi, Nesta, Russo, Mucciante, Defendi, Niosi, Torromino
CATANIA (4-3-3): ): Jacopo Furlan; Calapai, Mbende, Silvestri, Biondi (43’ st Curiale); Dall’Oglio (22’ st Llama), Lodi, Welbeck-Maseko; Mazzarani (32’st Rossetti), Di Piazza, Di Molfetta (22’ st Barisic). All: Camplone. A disp: Della Valle, Martínez, Esposito, Pinto, Noce, Pino, Rizzo, Distefano
ARBITRO: Gariglio di Pinerolo 5.5
RETI: pt 16’ Mazzarani, 31’ autogol Mbende; st 3’Paghera, 7’ autogol Biondi, 39’ Di Piazza
NOTE: osservato un minuto di silenzio per la scomparsa del presidente del Sassuolo Squinzi. Espulso al 45+ 3 Palumbo per doppia ammonizione per gioco falloso. Ammoniti, Silvestri, Dall’Oglio, Mazzarani, Parodi, Bergamelli Llama per gioco falloso, Salzano, Marilungo per comportamento non regolamentare. Angoli 8 a 3. Recupero pt 0, st 4’
  Ultimo aggiornamento: 17:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma