«Salviamo lo scoiattolo rosso»
Da Perugia parte la "guerra" al grigio americano

«Salviamo lo scoiattolo rosso» Da Perugia parte la "guerra" al grigio americano
2 Minuti di Lettura
Domenica 27 Luglio 2014, 21:56 - Ultimo aggiornamento: 21:57

PERUGIA - ​Parte da Perugia il piano di salvataggio per lo scoiattolo rosso, l'unica specie europea di scoiattolo. Bruxelles ha deciso di cofinanziare con il programma Life il progetto 'U-SAVEREDS' in Umbria, per fronteggiare un nuovo pericoloso fronte d'invasione del concorrente americano, lo scoiattolo grigio, che potrebbe aprire un varco per tutto l'arco appenninico.

L'esperienza insegna che laddove arriva il grigio, che ruba le scorte di cibo di quello rosso, scompare l'altro. L'intervento di "rimozione", ancora tutto da efinire, si concentrerà su un'area di circa cinquanta chilometri quadrati, vicino al centro di Perugia, coinvolgendo amministrazioni locali e cittadini.

L'avvio ufficiale di 'U-SAVEREDS', guidato dall'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra), è previsto ad ottobre, poi partiranno i primi incontri con la popolazione, le associazioni, gli animalisti, per arrivare a definire un piano operativo entro il primo trimestre del 2015. «Cercheremo di tenere conto di tutte le sensibilità, tenendo presente il numero di animali, ancora da accertare, e quindi le ipotesi d'azione», rassicura Piero Genovesi, coordinatore del progetto 'U-SAVEREDS'.

© RIPRODUZIONE RISERVATA