Carabinieri speronati e spari alle gomme: inseguimento da brivido a 200 km/h

Carabinieri speronati e spari alle gomme: inseguimento da brivido a 200 km/h
2 Minuti di Lettura
Domenica 24 Novembre 2013, 16:41 - Ultimo aggiornamento: 16:42

PERUGIA - Inseguiti per oltre 90 chilometri, da San Rocco a Pilli, nel Senese a Castiglion del Lago, riuscendo alla fine a fuggire a piedi nonostante i colpi di pistola esplosi dai carabinieri.

Dopo essere stati costretti ad abbandonare l'auto su cui stavano scappando i banditi, i carabinieri che li tallonavano hanno esploso colpi di pistola che hanno bucato le gomme della macchina. È accaduto ieri sera.

Almeno tre le persone che erano a bordo dell'auto, una Volvo risultata rubata nei giorni scorsi a Perugia. Tutto ha avuto inizio intorno alle 19 di ieri, a San Rocco a Pilli dove i carabinieri hanno intercettato la macchina rubata. Gli occupanti, secondo quanto spiegato, si sono dati alla fuga, a una velocità di 200 km all'ora, lungo la statale Siena-Bettolle, rimasta chiusa per circa un'ora a causa dell'inseguimento in atto.

Cinque le auto dei carabinieri di Siena impegnate, coinvolti anche i colleghi di Arezzo, Cortona e Città della Pieve. All'altezza di Castiglion del Lago, i militari sono riusciti a sbarrare la strada alla Volvo che però ha speronato le pattuglie dell'Arma. È stato allora, secondo quanto spiegato, che i militari hanno esploso alcuni colpi di arma da fuoco riuscendo a colpire le gomme della Volvo che poco dopo è stata costretta a fermarsi.

Le persone a bordo si sono date alla fuga a piedi, riuscendo a scappare: ricerche sono tuttora in corso. All'interno dell'auto sono stati rinvenuti mazze da baseball, attrezzi da scasso, computer e numerosi oggetti rubati nei giorni scorsi a Siena.

© RIPRODUZIONE RISERVATA