Dopo il litigio con la mamma, i carabinieri scoprono la coltivazione di marijuana: denunciato

Giovedì 21 Gennaio 2021
I carabinieri di Assisi

ASSISI - Un litigio con la mamma, l'ennesimo, con la donna esasperata e impaurita che chiede aiuto ai carabinieri e lo fa in modo accorato. È iniziato così, nello scorso fine settimana, l'intervento dei militari di Assisi nell'abitazione di un 27enne di Bastia, già noto alle forze dell'ordine. Ma è stato proprio alla vista dei carabinieri che il giovane si è ulteriormente innervosito. Una reazione inaspettata, per i militari, che hanno deciso di andare fino in fondo.  Dopo aver calmato gli animi, i carabinieri - al comando del tenente colonnello Marco Vetrulli - hanno concentrato la propria attenzione in una stanza dell'appartamento, rivelatasi poi essere la camera da letto del figlio. Da quella stanza, è stato riferito, si intravedeva una tenue luce. Proprio all'interno della camera, dietro un pannello mobile insonorizzato, i militari hanno scoperto una serra rudimentale, costruita artigianalmente con dei pallet di legno, contenente tre piante di marijuana, fertilizzanti e acceleranti per la crescita della piante, nonché tutti gli strumenti per la coltivazione e il taglio, pesatura e confezionamento della sostanza stupefacente.  A carico del 27enne, quindi, è scattata la denuncia per coltivazione di sostanze stupefacenti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA