Esce dalla residenza protetta e si perde in piena montagna: anziano ritrovato in serata

Esce dalla residenza protetta e si perde in piena montagna: anziano ritrovato in serata
2 Minuti di Lettura
Domenica 12 Dicembre 2021, 22:27

SPOLETO - È uscito dalla residenza per anziani di cui è ospite senza probabilmente rendersi conto del freddo e delle difficoltà che avrebbe trovato fuori. Momenti di paura, nel tardo pomeriggio di domenica, a Monteluco, oltre 800 metri di quota, dove un anziano si è allontanato dalla Residenza, facendo perdere le sue tracce. L'allarme è scattato intorno alle 18, quando era già buio da un pezzo e le temperature proibitive. A Monteluco sono subito saliti gli uomini del Soccorso Alpino e speleologico dell'Umbria: «Considerate le condizioni di disorientamento del disperso e le rigide temperature della sera - hanno evidenziato i soccorritori - il fattore tempo è stato determinate per il ritrovamento». Nella zona delle ricerche, in poco tempo, sono arrivate sei squadre del Sasu, composte da tecnici operatori e sanitari, provenienti dalla Valnerina, Foligno, Perugia, Terni e Spoleto. Alle ricerche hanno partecipato anche carabinieri e forestali e al gruppo si sono uniti alcuni giovani ragazzi del posto il cui intervento è stato prezioso. L'anziano è stato individuato in poco meno di due ore: considerate le condizioni, è stato soccorso e trasportato in ospedale per accertamenti. Sull'accaduto, domenica sera, è intervenuto il sindaco Andrea Sisti, che ha voluto ringraziare i soccorritori: «Ringrazio - ha detto il primo cittadino - quanti si sono spesi nelle ricerche, scongiurando il peggio. Date le basse temperature e la zona in cui l’uomo è stato ritrovato, il tempismo e l’accuratezza con cui Carabinieri, Forestale e Soccorso alpino si sono mossi è stato determinante. Un esempio di professionalità che, in questa come in tante altre occasioni, ha evitato quella che, diversamente, avrebbe potuto essere una tragedia. Li ringrazio sinceramente, insieme alla nostra dirigente Stefania Nichinonni e alle squadre della Protezione Civile, a nome della comunità cittadina». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA