Lotta alla contraffazione, a Spoleto patto tra Dogane e Comune

Il direttore ADM Roberto Chiara e il sindaco di Spoleto Andrea Sisti
di Ilaria Bosi
2 Minuti di Lettura
Sabato 29 Gennaio 2022, 12:02

SPOLETO - Lotta alla contraffazione, siglato il protocollo di intesa tra Comune e Agenzia delle dogane. L’accordo, di durata biennale, è stato siglato ieri a Palazzo del Municipio dal sindaco Andrea Sisti e dal direttore territoriale Adm di Toscana, Sardegna e Umbria, Roberto Chiara. Presenti anche il vicesindaco Stefano Lisci, il comandante della polizia locale Massimo Coccetta, il responsabile dell’ufficio provinciale Benedetto Tavoni e la dottoressa Elisabetta Cappuccini dell’Antifrode. Quello con Spoleto è il secondo patto che l’Agenzia stipula con un Comune umbro. «Con questo protocollo – ha detto il sindaco Sisti - avviamo una collaborazione tra la nostra Polizia Locale e l'Agenzia delle Dogane e Monopoli con l'obiettivo di contrastare un fenomeno che, se non monitorato e sanzionato, può penalizzare le tante attività commerciali del nostro territorio che agiscono nel pieno rispetto delle leggi vigenti». L’accordo, è stato spiegato, punta a fornire maggiori garanzie al comparto commercio. «Il contrasto alla contraffazione – ha detto il dottor Chiara - è una delle più importanti attività in difesa dell’economia italiana e della salute pubblica. Avviare queste sinergie anche con le forze di Polizia locale significa rafforzare il presidio di legalità sui territori a tutela sia delle imprese ed esercizi che operano nel rispetto delle regole della leale concorrenza, sia in difesa del consumatore spesso tratto in inganno, specie quando acquista da piattaforme elettroniche di e-commerce di dubbia affidabilità, dal prezzo molto conveniente».

© RIPRODUZIONE RISERVATA