«Mi hanno tolto i bambini e la faccio finita»: giovane mamma salvata sul ponte da una ragazza coraggiosa

«Mi hanno tolto i bambini e la faccio finita»: giovane mamma salvata sul ponte da una ragazza coraggiosa
3 Minuti di Lettura
Martedì 14 Settembre 2021, 11:29

PERUGIA «Mi hanno tolto i miei bambini, e oggi che è il primo giorno di scuola non so nemmeno se ci sono andati». In lacrime, in piedi sul ponte di legno a Ponte San Giovanni: una giovane mamma sta per farla finita ma incontra un angelo di nome Luisa. 

Sono le undici del lunedì mattina che segna la riapertura delle scuole e Luisa Scarabattoli, giovane derutese, sta passando con l’auto: ci mette menodi un secondo acapire che deve subito fare qualcosa. «Ho visto quella donna salire sul parapetto del ponte e guardare con insistenza verso il Tevere - racconta nel pomeriggio, ancora scossa per quanto successo -. Ho fermato l’auto e mi sonoprecipitata verso di lei. Nel frattempo ho chiamato i carabinieri». Altre auto si fermano, altre persone scendono e guardando verso quella donna con il cuore in frantumi. «Mi sono avvicinata con grande cautela - continua Luisa -. Fra le lacrime mi hadettocheleavevanoappenatolto i figli e oggi (ieri, ndr) che era il primo giorno di scuola non sapeva neanche se ci fossero andati. L’unica cosa che potevo fare era cercare di farla parlare, non abbandonarla al suo dramma. A un certo punto le ho detto di pensare ai suoi figli, al dolore che avrebbero potuto provare loro. Forse questo pensiero è stato quello determinante a farla desistere». Pochi istanti, ma terribili. Infiniti. I carabinieri r la guardia di finanza arrivano immediatamente, e riescono a tirarla giù. Luisa intanto si è allontanata, perchéora la giovane mamma è inbuone mani tra i militari e l’ambulanza del 118. «Spero con tutto il cuore che le cose le possano andare meglio - racconta-ma non si può lasciare sola una persona così disperata».

Solitudine. Come quella che, poche ore prima, ha portato un’altra donna a pensare di farla finita. L’allarme scatta poco dopo le cinque di lunedì mattina quando, lungo la linea Terontola-Foligno all’altezza di Bastia, il traffico viene sospeso a causa di una persona in prossimità dei binari.Secondoquantosiapprende,si tratterebbedi una donna che avrebbe tentato di togliersi la vita. Immediato l’intervento del personale della polizia ferroviaria, con gli agenti che riescono a risolvere la situazione e il traffico che dopo le sette può ripartire.Effetti sulla mobilità ferroviaria: 2 Intercity e 4 Regionali con rallentamentifinoa60minuti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA