Trevi, “Zabriskie Point”: festa per i 50 anni dalla prima proiezione

Domenica 21 Luglio 2019 di GiovannI Camirri
Il sindaco di Trevi, Bernardino Sperandio a Villa Fabri
TREVI - Il 30 luglio di 50 anni fa veniva proiettato per la prima volta un film, divenuto cult movie, firmato da un maestro del livello di Michelangelo Antonioni. Quel film è “Zabriskie Point”, un “capolavoro”, come è stato unanimemente definito “del genere road movie nel deserto americano della contestazione”. Mezzo secolo dopo il Comune di Trevi, splendido borgo umbro dove il maestro Antonioni ha vissuto per 25 anni fino al momento della sua scomparsa, ha voluto ricordare quella data memorabile realizzando una seri di eventi. Si parte lunedì 29 luglio con un concerto (ore 21.30, ingresso libero, piazza Garibaldi) che vedrà esibirsi la band Pink Floyd Legend con “The dark side of the moon”. Furono, infatti, proprio i Pink Floyd a firmare la colonna sonora della pellicola. A spiegare cosa accadrà il 30 luglio è il sindaco di Trevi, Bernardino Sperandio. “Cinquanta anni dalla prima proiezione – dice il sindaco - di “Zabriskie Point” sono un momento importante. Un momento ancor più sentito visto che a dirigerlo c’è stato il maestro Antonioni, nostro concittadino per un quarto di secolo. Abbiamo voluto omaggiare il grande registra e lo stesso film. A Villa Fabri il 30 – prosegue – sarà proiettata la pellicola su una particolare terrazza della villa monumentale che poi intitoleremo a Michelangelo Antonioni. A presentare il film, e tra concerto e proiezione si potrà visitare anche una mostra, a Palazzo Lucarini, dedicata all’evento con raccolta di locandine, dischi, foto e tutto quanto legato a “Zabriskie Point”, sarà Enrica Fico, moglie del maestro che per l’occasione ha invitato al concerto David Gilmour, storica figura dei Pink Floid che però non potrà intervenire. Questo omaggio che come Città di Trevi abbiamo voluto dedicare al nostro grande concittadino, ormai non più tra noi, è stato reso possibile anche grazie al supporto di Francesca Romana Lovelock, consigliere comunale con delega agli eventi, e dell’assessore al commercio Paolo Pallucchi. Quello del 29 e del 30 luglio, sarà un appuntamento davvero particolare, commemorativo, e che consentirà anche alle nuove generazioni – conclude Sperandio – di conoscere di più e meglio un grande genio del cinema quale è stato il maestro Michelangelo Antonioni” © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma