Treofan: se ne parlerà anche al Parlamento Europeo. Interrogazione della deputata Rondinelli

Daniela Rondinelli
1 Minuto di Lettura
Venerdì 13 Novembre 2020, 17:34

Chiamata in causa anche la Commissione Europea per la Treofan: Daniela Rondinelli, deputata per i Cinque Stelle al Parlamento Europeo di Bruxelles mette sull’avviso per la politica sconsiderata messa in atto dalla multinaazionale indiana Jindal, proprietaria della Treofan, che ha chiuso lo stabilimento di Terni. “Ritengo necessario che la Commissione chiarisca in che modo intenda proteggere aziende come Treofan da queste acquisizioni predatorie, tutelando imprese e territori da potenziali subdole delocalizzazioni e forme di concorrenza sleale che penalizzano il mercato dei singoli Paesi Membri e distruggono economie territoriali, un danno enorme che l’Unione Europea non può più ignorare” ha scritto nella sua interrogazione. “Ho presentato un’interrogazione alla Commissione europea per chiedere se è a conoscenza della vertenza in atto e del forte impatto da essa provocato sul tessuto produttivo e occupazione della regione Umbria e del nostro Paese. Il Movimento 5 Stelle farà di tutto per salvaguardare i posti di lavoro. Il timore principale è che l’acquisizione da parte della Jindal sia stata finalizzata solo per impossessarsi del know-how di Treofan per utilizzarlo in stabilimenti fuori dall’Italia, annullando così non solo un’azienda concorrente ma anche la professionalità indiscussa dei lavoratori”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA