Treofan. Continua il silenzione della direzione aziendale. Previsto un inasprimento della lotta

Martedì 21 Luglio 2020
La treofan
È scaduto qualche ora fa l’ultimatum che la Rsu della Treofan di Terni ha inviato alla direzione aziendale che non ha ancora risposto alle richieste di ammodernamento così come da accordi al tavolo del Mise nella riunione del quindici luglio scorso. Hanno scritto proprio al Mi.S.E. ma anche a Manfred Kaufman, l’amministratore delegato, ricordandogli che non si stanno mantenendo le promesse fatte. “Come da impegni presi i sindacati hanno tempestivamente lavorato ed inviato una proposta di Accordo al quale purtroppo ad oggi non si registrano risposte in merito. Si è tentato più volte di riprendere il confronto con questa Proprietà per far recuperare fiducia da parte dei Lavoratori, delle Parti Sociali e delle Istituzioni Nazionali e locali, formalizzando un Accordo con la chiara definizione di impegni e di garanzie di lungo periodo per il mantenimento delle attività del sito di Terni. Non avendo ricevuto ad oggi alcun riscontro, con la presente siamo a richiedere una risposta urgente in merito che dovrà arrivare entro oggi, ventuno luglio, alle quattro del pomeriggio”. Al momento non si hanno notizia di nuove risposte. © RIPRODUZIONE RISERVATA