Terni, i vigili del fuoco ricordano il collega Stefano Picerno, vittima dell'attentato di via Palestro

Terni, i vigili del fuoco ricordano il collega Stefano Picerno, vittima dell'attentato di via Palestro
di Nicoletta Gigli
2 Minuti di Lettura
Lunedì 19 Settembre 2022, 15:09

TERNI - Nella sede centrale del comando dei vigili del fuoco si è svolta la celebrazione commemorativa di Stefano Picerno, caduto in servizio il 27 luglio 1993 a seguito dell'attentato terroristico di via Palestro, a Milano.

Alla cerimonia, organizzata dal comando insieme all'associazione nazionale dei vigili del fuoco-sezione di Terni e all'associazione Libera Umbria, hanno preso parte il sindaco Leonardo Latini, il prefetto, Giovanni Bruno, il vescovo monsignor Francesco Soddu e le autorità civili e militari, oltre a rappresentanti della croce rossa.

Il comandante, Paolo Nicolucci, ha ricordato il legame che unisce tra loro i vigili del fuoco, sottolineando come "la cerimonia serva a mantenere vivo il legame tra le nuove leve del corpo e coloro che hanno sacrificato la vita nell'adempimento del proprio dovere". Elisabetta, la sorella di Stefano, ha ringraziato le autorità intervenute che, a distanza di 29 anni, continuano a tenere vivo il ricordo del fratello. La cerimonia si è conclusa con la deposizione di una corona di fiori al monumento dei caduti del comando dei vigili del fuoco di Terni. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA