Terni, Sparò a carabinieri e poliziotti
Dominicano condannato a sei anni

Martedì 15 Settembre 2020

TERNI - Sei anni di reclusione, interdizione dai pubblici uffici e danni da liquidarsi alle parti civili in separata sede.

E' la condanna inflitta dal tribunale di Terni a Josè Miguel Rivas Suriel, il dominicano di 33 anni autore della sparatoria andata in scena a luglio di un anno fa in via Curio Dentato. Nel far west rimasero feriti sei uomini in divisa.
Quella mattina l’uomo, imbottito di cocaina, anfetamine e cannabinoidi, sparò cinque colpi con una pistola sottratta ad un poliziotto, ferendo ad un piede il carabiniere del Nor, Mario Palleschi. Che insieme ad un collega dell’arma e a due poliziotti era parte civile nel processo, assistito dagli avvocati Loris Mattrella e Federica Sabbatucci.
"La sentenza è equlibrata - dice lasciando l'aula l’avvocato Massimo Proietti, che rappresenta i ministeri della difesa e dell’interno e due agenti della squadra volante. E' stata riconosciuta la responsabilità penale al di là dei tentativi della difesa".
A difendere il dominicano l'avvocato Gianluca Muzzi, che durante il processo ha depositato un certificato del servizio dipendenze di Terni da cui risulta che l’autore della sparatoria è in cura da anni per abuso di stupefacenti.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA