Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Terni, Insegue il ladro che gli ha rubato la bici a Cardeto e lo fa bloccare dalla polizia

Terni, Insegue il ladro che gli ha rubato la bici a Cardeto e lo fa bloccare dalla polizia
di Nicoletta Gigli
3 Minuti di Lettura
Giovedì 4 Agosto 2022, 00:15 - Ultimo aggiornamento: 09:20

TERNI - Quando si è accorto che due uomini e una donna avevano rotto la catena e uno di loro era salito sulla sua bicicletta che era parcheggiata sotto casa non ci ha pensato neppure un istante. "Che fai con la bici" ha domandato dal balcone. "Mi serve" la risposta del ladro che la stava portando via. 

E’ sceso come un fulmine, ha chiamato il numero d’emergenza, ha preso il suo scooter e si è messo a inseguire il ladro, che nel frattempo tentava di guadagnare invano la fuga per le vie del quartiere di Cardeto.

E’ riuscito anche a raggiungerlo proprio nel momento in cui, sul posto, è arrivata la pattuglia della squadra volante della questura di Terni, giunta in pochissimi minuti.

L’uomo, un italiano, è stato fermato dagli agenti che, grazie al proprietario della bici appena rubata, l’hanno preso con le mani nel sacco. Subito dopo è stato portato in questura, identificato e poi denunciato per tentato furto.

La bicicletta è stata subito riconsegnata dalla polizia al legittimo proprietario, che ha fatto l’impossibile per sventare il furto mettendosi in gioco in prima persona.

Nel frattempo i due “aiutanti” del ladro erano scappati a piedi ed erano spariti nel nulla prima dell’arrivo della polizia.

La vicenda è andata in scena alle dieci di sera di mercoledì scorso. E, stando al racconto dei condomini del palazzo preso di mira, quella sera i tre volevano portar via anche altre due bici.

La certezza è che quella recuperata è tornata a casa per il sangue freddo del proprietario, che non ha esitato a mettersi all’inseguimento dello sconosciuto che l’aveva appena rubata, e dell’immediato intervento della squadra volante, che l’ha bloccato e denunciato.

L’altra certezza è che, sotto a quel palazzo di Cardeto, in questi giorni d’estate si stavano preparando diversi furti di bici che, da quanto emerge parlando con chi abita lì,  potrebbero essere stati ben organizzati.

Da martedì scorso il vano a piano terra nel quale i condomini sono soliti mettere al sicuro le proprie biciclette non era più accessibile.

La serratura all’improvviso era stata manomessa e serviva l’intervento di chi doveva sistemarla. All’interno erano rimaste alcune bici in quanto la porta non si riusciva più ad aprire. In attesa di poter sistemare la serratura i proprietari sono stati costretti a parcheggiare le bici all’esterno, nell’androne del palazzo. Qualche ora dopo il furto scoperto dal proprietario e sventato dall’arrivo della Volante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA