San Valentino nel segno di Dante con la campagna interattiva “Terni, forte come l'amore”

San Valentino nel segno di Dante con la campagna interattiva “Terni, forte come l'amore”
di Francesca Tomassini
3 Minuti di Lettura
Venerdì 12 Febbraio 2021, 17:32 - Ultimo aggiornamento: 17:33

Da Terni, città di San Valentino, parte un messaggio d'amore e speranza. Con un’affissione/installazione interattiva posta nel centro città in cui campeggia la frase dantesca “Amor, ch’a nullo amato amar perdona, mi prese del costui piacer sì forte, che, come vedi, ancor non m’abbandona”, l'associazione Utilità Manifesta design for social, lancia la campagna "Terni, forte come l'amore. Cogli l'amore e portalo con te".

Un'affissione 6 metri per 3 che da ieri troneggia su ponte Garibaldi e che si offre allo sguardo e alle mani di quanti vorranno "staccarne un pezzo" e portarlo con se. Nella parte bassa del manifesto infatti, ad altezza d'uomo, sono stati posizionati 56 bigliettini (che saranno rimpiazzati se dovessero terminare) su cui sono state scritte frasi d'amore che ognuno può staccare e portare con se, oppure donare a qualcuno».

Un'idea molto apprezzata che nel giro di poche ore è stata condivisa via social decine di volte. Ed è proprio su Facebook che si sviluppa la seconda anima del progetto. «L'iniziativa -spiegano gli autori- partita dalla città e pensata come un’azione di sensibilizzazione off line per la città, fino al 28 febbraio sarà anche on line su facebook con “pillole rosse d'amore”».

Una pagina creata ad hoc dove saranno condivisi foto e messaggi sul tema. «In un momento di crisi come quello che stiamo attraversando-continuano da UM-  mentre tutto tende alla chiusura, tra limitazioni obbligate in tempo di Covid-19, abbiamo deciso di fare un dono ai nostri concittadini per diffondere un messaggio d’amore e speranza in onore della ricorrenza del Santo cittadino, Santo dell’Amore, San Valentino, per ricordare che non esistono zone off-limits del cuore, che l’attuale distanziamento non è sociale, ma soltanto fisico».

© RIPRODUZIONE RISERVATA