Terni, video e riconoscimenti per la festa della polizia: crescono gli arresti ma anche i reati legati agli stupefacenti

Domenica 11 Aprile 2021 di Nicoletta Gigli
Terni, video e riconoscimenti per la festa della polizia: crescono gli arresti ma anche i reati legati agli stupefacenti

Le distanze imposte dall’emergenza sanitaria vengono colmate da un video che racconta con le immagini le operazioni di polizia più significative dell’anno e contiene brevi videomessaggi delle autorità cittadine, dei personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo e dei cittadini. “Questo video - sottolinea il questore, Bruno Failla - è un contributo, seppur virtuale, di vicinanza alla polizia e alla città”.

Le celebrazioni del 169° anniversario della fondazione della polizia sono iniziate alle dieci di sabato 8 aprile, quando il questore ha ricevuto, nel piazzale di via Antiochia, il prefetto Emilio Dario Sensi per deporre una corona in memoria di tutti i caduti. La sobria cerimonia è stata l’occasione per illustrare i numeri dell’intensa attività svolta negli ultimi dodici mesi. Caratterizzata da un aumento degli arresti ma anche dei reati legati agli stupefacenti.

In manette ben 72 spacciatori, con un aumento del 125 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Sequestrati dalla polizia più di 110 chili di droga tra hascisc e marijuana, oltre un chilo di eroina e mezzo di cocaina. Se nell’anno della pandemia sono crollati i furti in abitazione si è registrato un aumento delle truffe informatiche. L’impennata riguarda i fogli di via obbligatori. Ne sono stati firmati ben 244 contro i 65 dell’anno precedente e con questo strumento, che sarà incrementato, si punta a tenere alla larga i pendolari dei furti. “Il motto esserci sempre - ha detto il Failla - rappresenta il nostro senso di servizio, la nostra intrinseca natura che quotidianamente realizziamo. Abbraccio virtualmente tutti gli operatori che ogni giorno agiscono nella consapevolezza di poter servire il cittadino”.

I riconoscimenti. La breve cerimonia, che si è svolta in assenza delle altre autorità nel rispetto delle disposizioni per il contenimento del virus, si è spostata nella sala riunioni “Roberto Antiochia” dove sono stati consegnati i riconoscimenti al personale che si è distinto in particolari operazioni di polizia. Encomio solenne per Marco Colurci, Gianluca Pennacchioli, Stefano Nardoni e Gianluca Mantovani ed encomio per Roberto Paterni, Roberto Tomassi e Roberto Roccetti per aver concluso un’operazione con l’arresto di tre pregiudicati autori di furti seriali di automezzi industriali. Encomio solenne per Marco Menghini e Raffaele Quattranni, che ad Orvieto hanno salvato la vita ad un motociclista vittima di un gravissimo incidente stradale. Encomio anche per Marcello Colaiuda, per l’arresto di sei persone ritenute responsabili di associazione a delinquere finalizzata alla truffa e all’esercizio abusivo della professione medica, e per Giorgio Bellioni, che ha smantellato un’associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di droga. Encomio per Giuseppe Taschetti, Cristiano La Tegola e Simone Triolo e lode per Gianluca Bozza per l’arresto di quattro pregiudicati responsabili di tentata rapina ai danni di una banca e sequestro di persona. Encomio a Walter Pezzato, che liberò un autotrasportatore sequestrato a bordo del proprio veicolo per rapinarlo del carico che trasportava a e lode a Giancarlo Fioretti per un’attività di contrasto allo spaccio di droga.

© RIPRODUZIONE RISERVATA