CORONAVIRUS

Coronavirus, vertice in Prefettura: «Mascherine, stretta sui controlli»

Mercoledì 19 Agosto 2020
Coronavirus, vertice in Prefettura: «Mascherine, stretta sui controlli»

TERNI - Intensificazione dei servizi di vigilanza e di controllo del territorio da parte delle forze di polizia, con la collaborazione delle polizie municipali, per garantire il rispetto delle misure volte a prevenire la diffusione del virus e ad assicurare il rispetto degli obblighi introdotti dall'ordinanza del ministro della salute.

Le nuove regole impongono l'obbligo, dalle 18 alle 6, di usare protezioni delle vie respiratorie anche all'aperto, negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico, nonché negli spazi pubblici dove sia agevole il formarsi di assembramenti. E la sospensione, all'aperto o al chiuso, delle attività del ballo nelle discoteche, sale da ballo e locali assimilati destinati all'intrattenimento o che si svolgono in lidi, spiagge attrezzate e libere, spazi comuni delle strutture ricettive o in altri luoghi aperti al pubblico.
Alle nuove disposizioni è stata dedicata la riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduta dal viceprefetto, Andrea Gambassi, con la partecipazione dei vertici provinciali delle forze di polizia, del presidente della provincia e dei rappresentanti dei Comuni di Terni, Orvieto, Narni e Amelia.
È stato sottolineato come le "misure previste dall'ordinanza del ministro della salute si inquadrino, integrandole, nelle misure di contenimento del contagio previste dal decreto del presidente del consiglio dei ministri del 7 agosto concernenti l’obbligo di mantenere una distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro e di utilizzare le protezioni delle vie respiratorie in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire continuativamente il distanziamento".
La questura rivolgerà specifica sensibilizzazione sul rispetto delle disposizioni anti-Covid al personale addetto ai servizi di vigilanza e controllo, nell’ambito del progetto #divertiAMOci.
Sulla base delle iniziative già adottate dal Comune di Narni, si è concordato sull’opportunità che i Comuni con maggiore afflusso turistico forniscano ai turisti, anche tramite i rispettivi uffici al turismo, specifiche raccomandazioni sul rispetto delle norme per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 e, se necessario, i dispositivi di protezione delle vie respiratorie.

Ultimo aggiornamento: 18:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA