Terni, allagato il sottopasso a Borgo Rivo: Nel mirino le griglie ostruite prima della pioggia

Terni, allagato il sottopasso a Borgo Rivo: Nel mirino le griglie ostruite prima della pioggia
di Nicoletta Gigli
3 Minuti di Lettura
Venerdì 30 Settembre 2022, 21:56 - Ultimo aggiornamento: 1 Ottobre, 09:27

TERNI - E’ una delle griglie che dovrebbero consentire il deflusso dell’acqua piovana. Il condizionale è d’obbligo perché la bomba d’acqua che si è abbattuta in città nelle ultime ore ha di nuovo trasformato il sottopasso di via del Centenario in una piscina.

Inevitabili le difficoltà per gli automobilisti, abituati a una situazione che ormai si ripete ogni volta che c’è un temporale e che, dopo fenomeni estremi sempre più frequenti, diventa insostenibile.

Le foto scattate da Angelo Papa qualche giorno prima del violento temporale sono eloquenti. La canalina grigliata del sottopasso ormai non si riesce neppure a vedere tanto alte sono l’erba e le piante venute su nel tempo.

Il resto dei problemi lo creano il fogliame e i rifiuti accumulati che, ostruendo completamente la via di fuga dell’acqua piovana, provocano allagamenti di difficile gestione. Le immagini scattate nello stesso luogo durante le recenti, violente bombe d’acqua parlano da sole. E non rappresentano una novità per chi è solito percorrere il sottopasso che ormai, ogni volta che piove, si allaga completamente.

Situazione analoga durante i violenti temporali per altri sottopassi “critici” della città, come quello di via Battisti, poco distante dall’Istituto tecnico tecnologico Allievi-Sangallo, e quello di viale Breda.

La certezza è che il violentassimo temporale che giovedì sera per un paio d’ore si è abbattuto sulla conca, con 70 millimetri di pioggia caduti, ha creato significativi disagi mandando in tilt la circolazione in città. E imponendo ai vigili del fuoco di correre da una parte all’altra per rispondere alle decine di richieste di intervento per i danni provocati dall’acqua e dal vento.

Allagamenti lungo via Rivo, in un punto ben noto per i tombini che “esplodono”. E’ successo anche in queste ore e come altre volte si sono create grosse difficoltà alle auto in transito, alcune delle quali sono rimaste bloccate in mezzo all’acqua alta. Allagamenti anche tra la zona di Cesure, l’ospedale e via Turati.

Tra le zone più colpite, oltre alla città, il narnese, con i vigili del fuoco intervenuti per rimuovere un albero caduto accanto a un’abitazione in zona Testaccio e mettere in sicurezza rami pericolanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA