Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Terni, Alcantara fa l'accordo
con le Singapore Airlines
e anche il business vola

Terni, Alcantara fa l'accordo con le Singapore Airlines e anche il business vola
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 18 Luglio 2018, 21:30

NERA MONTORO Alcantara vola con le Singapore Airlines. La compagnia aerea ha scelto Alcantara per i rivestimenti delle shell (parete curva e avvolgente posta dietro al sedile) della Regional Business Class dei suoi vettori 787-10. Andrea Boragno, Presidente e Amministratore delegato dell'azienda, spiega che «questa commessa evidenzia ancora una volta l'estrema versatilità del materiale e la capacità di offrire soluzioni sempre più tailorizzate, intersezione perfetta tra funzionalità, tecnologia ed emozione, in un contesto di sostenibilità, che ha proiettato l'azienda ai massimi vertici nei più diversificati settori e che ci aiuterà ad aumentare l'importanza del marchio, fino a raggiungere i 300 milioni di euro entro 3 anni».
«Il materiale Alcantara è stato scelto per le sue caratteristiche uniche sul mercato, perché unisce versatilità, estrema leggerezza, comfort, resistenza, eleganza e glamour. Tutti aspetti che la Singapore Airlines cercava per distinguersi e nobilitare gli interni della business class regionale dei Boeing 787-10. Alcantara, forte della sua esperienza nell'automotive, ha trasferito le prestazioni dei materiali per gli interni delle auto sportive e del lusso al settore dell'aeronautica».
Andrea Boragno afferma: «Questa strategia ha permesso all'azienda di raggiungere un fatturato di 195 milioni di euro, un Ebitda di 60 milioni di euro e un valore del marchio di 100 milioni. Le previsioni di chiusura 2018 sono di superare i 200 milioni di fatturato».
Secondo il Ceo della multinazionale con sede a Nera Montoro, «mentre nel 2008 i prodotti base valevano circa l'85 per cento del fatturato, oggi costituiscono una fetta nettamente più bassa di circa il 15 per cento perché continuano ad essere realizzati, in partnership con i brand più prestigiosi a livello globale nei più diversificati settori, prodotti ad altissimo contenuto stilistico, che oggi rappresentano circa il 50-60 per cento». Inoltre «è presente in modo sempre più forte una tendenza dei brand del lusso a livello globale a nobilitare i propri prodotti con Alcantara. Al punto che l'azienda, non riuscendo a far fronte alla domanda esplosiva, ha attivato nel 2017 un piano di investimento quinquennale di 300 milioni di euro per ampliare il sito produttivo, che entrerà a regime dalla seconda metà del 2019». Resta uno dei obiettivi dell'azienda quello di diminuire costantemente l'impatto ambientale della produzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA