Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Terni, era ai domiciliari ma prendeva il reddito di cittadinanza: Denuncia per un pakistano

Terni, era ai domiciliari ma prendeva il reddito di cittadinanza: Denuncia per un pakistano
di Nicoletta Gigli
2 Minuti di Lettura
Venerdì 10 Giugno 2022, 17:04

TERNI - Un pakistano di 47 anni, che si trovava ai domiciliari, è stato denunciato dai carabinieri della stazione di Papigno per aver percepito indebitamente il reddito di cittadinanza.

I militari lo hanno identificato nel corso delle verifiche effettuate per accertare la regolarità dei requisiti di chi percepisce il beneficio. L’uomo, infatti, aveva chiesto e ottenuto il reddito di cittadinanza, omettendo però nell’istanza di indicare che era sottoposto alla misura detentiva. Come è noto la concessione di questo sostegno economico è subordinata alla sussistenza di requisiti reddituali e patrimoniali, ma anche personali. Tra questi ultimi, il beneficiario non può essere sottoposto a misure cautelari o gravato da condanne per reati gravi. Oltre alla denuncia in procura, i carabinieri hanno inviato una comunicazione all’Inps per la revoca del beneficio stesso. L’uomo dovrà restituire le somme indebitamente percepite.

I controlli da parte dei carabinieri del comando provinciale di Terni vanno avanti senza sosta. In corso attente verifiche finalizzate a impedire, prevenire e reprimere condotte illecite che distraggano indebitamente risorse economiche preziose, esclusivamente destinate ai più bisognosi che ne hanno diritto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA