Ternana promossa, la festa delle Fere e il giro sull'apetto

Domenica 11 Aprile 2021 di Lorenzo Pulcioni
Ternana promossa, la festa delle Fere e il giro sull'apetto

Festa senza pubblico, festa a metà. Ma a renderla speciale, sul prato verde del Liberati, sono stati i protagonisti di questa stagione memorabile. I giocatori sono stati strepitosi in campo e ancor di più lo sono stati fuori. Un gruppo unito come raramente si vede nel mondo del calcio. Una vittoria a suon di musica, quella che rimbombava a tutto volume nello spogliatoio prima di ogni partita. C'è rito e rito per trovare la giusta concentrazione nel riscaldamento. Per le Fere la musica è stata essenziale. Logicamente si sono scatenati in campo. Il giro d'onore lo hanno fatto sull'apetto pitturato di rossoverde. Un festeggiamento che più genuino e ternano non si poteva. Il giro d'onore sul 'bolide' si è interrotto a metà, sotto la San Martino, per evidenti problemi di sovraccarico. Così i giocatori hanno rivolto le loro attenzioni al presidente Stefano Bandecchi, poi al ds Luca Leoni e infine al magazziniere Paolo Farroni. Tutti sollevati di peso e portati in trionfo. Non poteva mancare la maglia celebrativa. Anzi le maglie, visto che i protagonisti ne hanno indossate diverse, tutte con frasi ad 'hoc' per celebrare l'impresa. 'Usciamo dal Carrarmato' con la C grande rossa. Accompagnato da 'Si va a Ballare' con la lettera B ovviamente in evidenza e di colore verde, come il drago che campeggia in bello stile. E ancora 'In Crisi? No, in B' con lo stesso identico gioco di parole tra le due lettere. Il campionato che si lascia, il campionato che si trova. Terni abbraccia una squadra fenomenale capace di divertirsi in campo ed essere travolgente fuori. Nella vitalità, nei riti e nelle scaramanzie. Le Fere che fecero l'impresa ballano a ritmo di musica e fanno il giro d'onore sull'apetto colorato di rossoverde. Questa è la Ternana che lascia il segno. 

Ultimo aggiornamento: 22:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA