CORONAVIRUS

Strade sicure, i soldati soccorrono due centauri feriti

Lunedì 20 Luglio 2020
NORCIA Sono stati soccorsi dai militari dell'esercito i due motociclisti coinvolti nell'incidente stradale che si è verificato domenica, poco prima delle 12, nei pressi dell'incrocio di Serravalle di Norcia. 
I soldati, granatieri del 2° Battaglione “Cengio” di stanza a Spoleto e appartenenti al raggruppamento “Umbria-Marche”, a guida Reggimento Genio Ferrovieri, hanno messo in sicurezza la zona e prestato i primi soccorsi ai feriti, coscienti e, da un controllo visivo, senza gravi lesioni. Allertati i soccorsi, con un'ambulanza del 118 che ha trasferito i feriti nell'ospedale  di Spoleto,, la pattuglia ha aiutato coadiuvato le forze dell’ordine nella gestione della viabilità stradale, per poi riprendere regolare servizio.
Il raggruppamento “Umbria-Marche” garantisce una costante presenza dei soldati dell'Esercito che svolgono compiti di vigilanza a obiettivi sensibili e di pattugliamento nelle province di Perugia, Macerata, Ancona e Pesaro-Urbino. Tra i principali siti presidiati, i palazzi giudiziari di Perugia e Spoleto, luoghi di culto - tra cui la basiliche di S. Francesco d'Assisi, di Santa Maria degli Angeli e di Santa Rita da Cascia - porti e aeroporti marchigiani, i centri abitati tra Umbria e Marche colpiti dagli eventi sismici del 2016.
Questo è solo l’ultimo dei tanti interventi di rilievo eseguiti dai soldati dell’Esercito impiegati nell’ambito dell’Operazione “Strade Sicure” coordinati nelle regioni Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna, Marche Toscana e Umbria dal Comando Forze Operative Nord di Padova. © RIPRODUZIONE RISERVATA