Nozze in musica per Francesca e Nicolò a Spoleto, celebra Jovanotti

Mercoledì 10 Aprile 2019 di Ilaria Bosi
Il momento dell'estrazione e, nel riquadro, Francesca e Nicolò
SPOLETO – Nozze a tempo di musica per Nicolò Cardini e Francesca Lucidi Cardinali, pronti a pronunciare il fatidico sì davanti a un celebrante d’eccezione: Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti. La coppia spoletina è infatti una delle 17 sorteggiate tra le 2.812 che hanno partecipato al “Jova beach wedding”, una sorta di concorso nato per gioco in cui l’artista toscano ha lanciato l’idea di sposare, con rito civile, una coppia in ogni data del suo tour estivo. Nicolò e Francesca sono stati sorteggiati tra i 151 che avevano scelto la data del 3 agosto a Lido di Fermo, dove avrebbero comunque assistito al concerto in spiaggia.

Martedì pomeriggio la sorpresa. Jovanotti, in una sala del Comune di Cortona, ha estratto in diretta Facebook sulla sua pagina ufficiale i nomi delle coppie, baciate dall’amore e dalla fortuna. E nell’estrazione del 3 agosto sono spuntati i nomi di Francesca e Nicolò da Spoleto: “Dovranno scollinare – ha scherzato l’artista – per raggiungere Lido di Fermo da Spoleto!”. Francesca e Nicolò hanno appreso dell’esito favorevole del sorteggio dagli amici, come racconta lui: “Ha fatto tutto Francesca – dice divertito Nicolò – a me lo ha detto qualche giorno dopo e le ho detto “Sei una pazza!”. Ma eravamo sicuri che non saremmo mai stati estratti. Invece…”. Durante la diretta Fb i due futuri sposi non erano sintonizzati: “Ad avvisare Francesca è stata una sua ex compagna di università, che ha collegato a noi i nomi e la città di provenienza: eravamo proprio noi! Poco dopo sono iniziati ad arrivare i messaggi, molte persone avevano riconosciuto in noi quella fortunata coppia: è stata una grande sorpresa, davvero inaspettata!”.

Le nozze, Francesca e Nicolò, le avevano in realtà già fissate, con rito religioso, per il 5 ottobre ad Assisi: “Vorrà dire che festeggeremo più a lungo!”, scherza Nicolò, che lavora alla Cna e di Spoleto e si occupa anche di altre attività in proprio. La sua futura sposa, Francesca, è invece una stimata ostetrica, attualmente in forza all’ospedale di Rho. Entrambi spoletini, sono da tempo impegnati anche in attività associative. Nicolò, ad esempio, è una delle anime di Spoleto a Colori, la manifestazione che proprio martedì ha annunciato, con amarezza, che l’edizione 2019 non si farà. Proprio il colormob del 2016 aveva fatto da sfondo a un altro importante evento di famiglia: la proposta di matrimonio di Matteo (fratello di Nicolò e attuale segretario del Pd cittadino) alla sua Diana. Ora, in un contesto ancor più affollato, toccherà a Nicolò e Francesca. Ultimo aggiornamento: 15:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma