Sir Susa, Monza giù: la partenza è perfetta (3-0)

Un attacco di Oleh Plotnyskyi (Sir) contro Monza
di RIccardo Gasperini
3 Minuti di Lettura
Lunedì 3 Ottobre 2022, 08:44

 PERUGIA Buona la prima. La Sir Safety Susa Perugia si prende i primi tre punti della stagione. Al PalaBarton battuta 3-0 (parziali 25-19, 25-21, 25-18) la Vero Volley Monza in una partita senza troppo spettacolo (che comunque a tratti non è mancato) ma più che altro senza troppe sbavature. E questo è un segnale positivo. La squadra di Anastasi, che si è allenata poco al completo, è già in gran sintonia. Prima del fischio di inizio sono stati consegnati i premi della stagione passata. A Wilfredo Leon quello come miglior schiacciatore, ad Alessandro Piccinelli quello per la miglior ricezione. I riconoscimenti sono stati consegnati da Ferruccio Nucci e Maurizio Sensi.

SUBITO GRINTA

Al pronti via non c’è Leon titolare, coach Anastasi schiera Plotnytskyi. Perugia subito grintosa (2-0), ma anche Monza dice la sua (3-3 e 7-6). La spinta di Rychlicki rimette la Sir avanti (11-7 e 13-9), la Vero Volley non si scoraggia e resta in scia con Davyskiba (15-12) e Maar (17-15). Perugia però ne ha di più, lascia il segno anche la novità Semeniuk (22-17). La parola fine al primo set però la mette ancora Rychlicki: 25-17.

RADDOPPIO

La formazione di Eccheli non si scompone e martella forte in avvio di secondo set: 3-5. L’aggancio arriva presto e lo firma Russo, bravo a trovare l’intesa sottorete con Giannelli (7-7). Il gioco però è più equilibrato e Monza tiene tutto in bilico (10-11). Sono due muri di fila dei Block Devils a cambiare il ritmo (15-12). Plotnytskyi e compagni sono più spigliati, arrivano anche gli ace (20-14) e il raddoppio: 25-21 (di Solè la palla decisiva). PRIMI TRE PUNTI

Ancora in salita l’avvio del terzo set, con la Vero Volley determinata a farsi sentire (3-4 e 4-6) con Grozer. La spinta di Plotnytskyi è di nuovo decisiva per far rimettere alla Sir la testa avanti (12-9), complici anche un paio di errori della formazione ospite (15-11). La strada è segnata, Giannelli e compagni gestiscono bene il momento, giocano in scioltezza e vanno scaldare i 2448 sugli spalti (20-13). Il colpo arriva nel giro di poco: battuta di Russo, Monza recupera ma smanaccia fuori, la Sir vince 25-18.

PERUGIA: Giannelli 2, Rychlicki 16, Solé 7, Russo 7, Colaci (L), Semeniuk 10, Plotnytskyi 12, Ropret. N.E.: Herrera, Leon, Piccinelli (L), Flavio, Cardenas, Mengozzi. All.: Anastasi.

MONZA: Visic 2, Marttila 1, Federici (L), Maar 10, Grozer 12, Galassi 2, Mariani, Beretta 7, Davyskiba 8, Szwarc 2, Magliano. N.E.: Pirazzoli (L), Pisoni, Di Martino. All.: Eccheli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA