Serafico Assisi: «Disabili esclusi dalle priorità di vaccinazione, colmare lacuna normativa»

Francesca Di Maolo , presidente del Serafico di Assisi
1 Minuto di Lettura

ASSISI - «Nel piano strategico nazionale anti Covid, elaborato dal Ministero della Salute, tra le categorie da vaccinare con priorità le persone disabili e i loro caregivers non ci sono. Sono state totalmente dimenticate, così come le residenze per disabili e addirittura le strutture residenziali sanitarie per disabili gravi», a denunciarlo è Francesca Di Maolo, presidente dell'istituto Serafico di Assisi che si prende cura di bambini e adulti con disabilità fisiche, psichiche e sensoriali. «Un'assenza allarmante - aggiunge -, soprattutto in questa fase in cui la disponibilità dei vaccini è limitata, che evidenzia tutta l'incapacità della politica di individuare le categorie fragili sulle quali si richiedono azioni urgenti».

«Necessario che le Regioni intervengano rapidamente per colmare questa grande lacuna - sottolinea Di Maolo -, visto che difficilmente la politica nazionale nei prossimi giorni potrà dedicarsi ai problemi concreti delle persone più deboli».

Mercoledì 27 Gennaio 2021, 15:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA