Violenza di genere, sei associazioni per lo sportello dell'Università di Perugia

Giovedì 4 Marzo 2021 di Beatrice Martelli
Violenza di genere, sei associazioni per lo sportello dell'Università di Perugia

PERUGIA    L’iniziativa esiste già da mesi, ma per presentarla ufficialmente si è atteso, simbolicamente, il mese di marzo, con una data assai vicina al giorno della festa internazionale della Donna. Parliamo dello sportello Antiviolenza  dell’Università degli Studi di Perugia: attivo dal 26 novembre 2020 - a ridosso della data significativa del 25 novembre - sarà presentato venerdì 5 marzo 2021, dalle 15 alle 18, durante un incontro online sulla piattaforma Microsoft Teams. Lo sportello può essere un punto di appoggio non solo per le studentesse e per gli studenti, ma anche per il personale dell’Ateneo; il servizio  è disponibile tutti i giovedì dalle ore 15 alle ore 18, componendo il numero telefonico 0755853990. All’incontro online, presieduto dal professor Maurizio Oliviero, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, parteciperanno anche i rappresentanti delle associazioni che hanno voluto e poi realizzato lo sportello Antiviolenza insieme all’Università, «Libera…mente Donna ets» «Omphalos Lgbti», «Forum Donne Amelia», «Libertas Margot», «Donne contro la guerra» e «Accademia Pietro Vannucci» di Magione. Le sei associazioni, infatti, si sono costituite Ats (Associazione Temporanea di Scopo) per l’occasione. Il 5 marzo, dunque, interverranno moderati da Silvia Fornari, coordinatrice dello sportello Antiviolenza, il Rettore, Mario Tosti, delegato del Rettore per il settore Umane Risorse, Roberto Rettori, delegato del Rettore per il settore Orientamento, Gianluca Menichelli, presidente del Consiglio degli Studenti,  Elena Bistocchi, presidente di  «Libera…mente Donna ets.» e firmataria dell’Ats e Marcella Binaretti presidente di «Accademia Pietro Vannucci», Stefano Bucaioni presidente di «Omphalos Lgbti», Adelaide Coletti, vicepresidente di «Donne contro la guerra», Silvia Coppola, dell’associazione «Forum Donne Amelia», Massimo Pici, presidente  di «Libertas Margot», e infine Mirella Damiani ed Emidio Albertini, responsabili dello Sportello Antiviolenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA