CORONAVIRUS

Terni, a San Giovanni il Cantamaggio sul balcone

Venerdì 1 Maggio 2020 di Alberto Favilla
Il balcone di San Giovanni

Sono il condominio di via Milazzo 7, al quartiere San Giovanni di Terni. Hanno voluto addobbare il palazzo dove risiedono per regalare un sorriso. Insomma, primo maggio in maschera al quartiere San Giovanni.
“In realtà l’Ente Cantamaggio aveva invitato quelli che solitamente fanno i carri ad addobbare i propri balconi – spiega Patrizia Amicarella, una del condominio, al terzo piano – ed io insieme alla mia cara amica Romina Longo, che risiede invece al primo piano, abbiamo preso la palla al balzo. In realtà Romina è una del mestiere, bravissima. E’ stata lei due anni fa a realizzare quel carro meraviglioso che ha trionfato dal titolo Nonno arcontame”.
Nel maggio del 2018 vinse proprio il carro di San Giovanni del nonno progettato da Romina Longo .
“Per noi del quartiere fu una grande soddisfazione anche perché erano anni che non partecipavamo più alla sfilata – aggiunge la signora Patrizia – quel nonno rappresentava il ponte tra generazioni diverse in una società come quella attuale dove  tutto si consuma e si brucia in solo attimo. La giuria apprezzò il tema e decise di assegnarci il primo posto”.
E adesso in un periodo di Coronavirus il nonno, custode della storia e della tradizione, che in mascherina ritorna in campo per dire ancora qualcosa di importante.
“Proprio così – conclude Patrizia Amicarella – l’invito  del nonno di San Giovanni è quello di non abbassare la guardia, di portare la mascherina per poter quanto prima tornare a vivere un’esistenza serena e tranquilla. Non è il momento di mollare e allora tutti uniti, ma a distanza, e in maschera, per vincere la battaglia più importante”.
E a San Giovanni, sotto il condominio di via Milazzo, è iniziata la fila, distanziata, per ammirare e guardare quel nonno che ha ancora voglia di dire la sua.

© RIPRODUZIONE RISERVATA