Sabato a Perugia Benito Gonzales
con l'omaggio a McCoy Tyner

Lunedì 11 Novembre 2019 di Michele Bellucci
PERUGIA - Prosegue con riscontri crescenti la rassegna Food & jazz dal vino che, fino al 28 marzo, porterà sul palco dell’Hotel Giò una proposta per palati fini in grado di unire eccellenze culinarie, produzioni vinicole di prestigio, esposizioni di artisti umbri e grande musica jazz. Il prossimo appuntamento in programma vede il ritorno, dopo circa un anno, del pianista americano Benito Gonzalez con un coinvolgente omaggio al leggendario McCoy Tyner. L’appuntamento è per sabato 16 novembre, con la consueta formula: si inizierà con l’aperitivo che vedrà al centro le opere dell’artista trevana Stefania Rosichetti, commentate dal critico d’arte Giovanni Zavarella. Si proseguirà con l’assaggio dei vini della cantina Kettmeir, ospite in questo secondo appuntamento stagionale. Quindi si potrà gustare il menù della serata “dedicato alle eccellenze assolute”, con i piatti proposti dagli chef del Ristorante Enoteca Giò: «Dopo il successo delle ricette POPolari - afferma Salvatore De Iaco, food beverage manager del Giò - è per me un piacere confermare la formula. La qualità di questi piatti che solleticano la memoria culinaria collettiva ben si sposa con la magnifica offerta musicale e artistica che proponiamo ai nostri ospiti».

I musicisti saranno quindi chiamati sul palco per regalare il momento più atteso della serata, sotto la direzione artistica Lavinia Pagnotta. Il titolo del live è “Passion, Reverence, transcendence, The music of Mc Coy Tyner”, con il trio guidato da Gonzalez, più volte nominato ai Grammy Awards insieme a Kenny Garrett, che vedrà al contrabbasso Daniele Sorrentino e Alessandro D'Anna alla batteria. Un progetto che torna a Perugia con molte nuove composizioni originali scritte da Benito Gonzalez durante il suo ultimo tour in Est Europa, proprio insieme al giovane D'Anna. Durante il concerto verranno proposti molti dei brani contenuti nell’ultimo album del pianista di New York, dedicato con passione al musicista che più ha influenzato il suo linguaggio. Da segnare in agenda anche gli ultimi due live del 2019: il 14 dicembre "OperiAmO" con Riccardo Arrighini e Andrea Tofanelli (Stefano Chiacchella ospite per “Assaggi d’Arte”), mentre il 21 dicembre Sticky Bones con “Goofer Dust Swing” (e le opere di Monia Romanelli in mostra). © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Iscrizione a scuola, la regola aurea per decidere senza discutere

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma