Coppia romana sorpresa in viaggio nella seconda casa a Montegabbione
Messa in isolamento volontario

Coppia romana sorpresa in viaggio nella seconda casa a Montegabbione Messa in isolamento volontario
di Nicoletta Gigli
2 Minuti di Lettura
Domenica 12 Aprile 2020, 09:30

Sono partiti da Roma per trascorrere la Pasqua nella loro casa di Montegabbione. Una leggerezza che è costata cara alla coppia laziale, multata dai carabinieri per non aver rispettato le norme legate all'emergenza coronavirus. Per moglie e marito, che non sono positivi al covid, è stato disposto l'isolamento volontario. E' una delle sanzioni scattate in questi giorni di grande lavoro per le pattuglie covid di polizia, carabinieri, guardia di finanza e polizie locali. Impegnate giorno e notte per fare in modo che la gente non esca di casa se non per i motivi consentiti come fare la spesa e andare in farmacia. Nella sola giornata di venerdì sono state 47 le persone sanzionate con pesanti multe. Mille e cento i cittadini fermati, settanta gli esercizi commerciali controllati. «Da un paio di giorni ci siamo resi conto che in giro c'era troppa gente e siamo più rigorosi nel contestare le violazioni alle regole - conferma il questore, Roberto Massucci. In questa situazione non si può scherzare, i comportamenti di ognuno sono fondamentali per la salute di tutti». Spesso le pattuglie covid si muovono dopo le segnalazioni dei cittadini che sono a casa e che dalle finestre controllano la propria zona. Oppure quando le telecamere della videosorveglianza restituiscono immagini di assembramenti. Tra gli irriducibili gli amanti dello sport all'aria aperta, che continuano a frequentare il percorso verde Amleto Monti di via Bramante. E che, quando vengono controllati, continuano a ripetere di non sapere che l'attività motoria va fatta ad una distanza massima da casa di 200 metri. Fermata dai carabinieri per un controllo, una donna ha chiesto clemenza dicendo di trovarsi lì per portare la torta di Pasqua a suo figlio. Controlli accurati per fare in modo che tutti si svolgesse regolarmente in queste ore sono stati svolti nei pressi dei supermercati della città. Divenuti luoghi sensibili per l'elevata presenza di persone in fila aspettando di fare la spesa per il fine settimana festivo. E' in questo contesto che la Volante ha aiutato una ragazza in carrozzina che era andata al supermercato. Non riuscendo a tornare a casa in autobus, ha chiamato il 113. Una pattuglia della squadra volante l'ha raggiunta, ha rintracciato un parente ed insieme l'hanno riaccompagnata a casa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA