Riapre il Circolo della Spada di Narni alla palestra Carnevali.

Una schermitrice narnese nella Palestra Carnevali.
2 Minuti di Lettura
Sabato 14 Novembre 2020, 18:39

La “scissione” è stata dolorosa: il circolo della Spada di Terni non è stato più in grado di portare avanti anche la palestra di Narni. E così pur di continuare un’attività che ormai ha oltre un secolo, ecco che alcuni genitori hanno “riaperto” il Circolo della Spada di Narni alla palestra “Carnevali” di San Girolamo. Le attività sono già riprese, dopo un’estate di organizzazione, con la presidenza di Carlo Papi, ex schermidore, eletto presidente. Suo vice sarà  Luca Pernazza mentre Luca Di Diodato fungerà da segretario), Fabio Madolini avrà in carico la palestra e Roberta Pagliai si interesserà di comunicazione.

La carica necessaria ad affrontare le numerose difficoltà iniziali è arrivata dalla grinta e competenza della maestra Cristiana Cascioli che vanta, tra i numerosi titoli, quello di campionessa del mondo. La maestra Cascioli sarà coadiuvata dalla preparatrice atletica Eleonora Venturini. Una spinta pure dal Comune che ha messo a disposizione la palestra Carnevali, diventata dopo i lavori, una struttura sportiva confortevole e sicura sotto tutti i punti di vista, non ultimo quello del Covid 19, per il quale è stato attivato un rigido protocollo. In un periodo tanto difficile il Circolo della Spada Narni ha voluto offrire un servizio alla comunità narnese, mettendo a disposizione il proprio tempo, le proprie competenze e soprattutto la grande voglia di fare. 

“Siamo felici di aver contribuito alla ripartenza del circolo scherma a Narni, grazie a chi si è speso per questo, agli sponsors, la riapertura di un centro sportivo in questo periodo è un bel segnale di speranza e di ripartenza ma soprattutto il modo per dare seguito ad una tradizione importante della scherma a Narni. Lo dovevamo ai ragazzi appassionati e a Carlo Carnevali grande uomo e grande sportivo narnese” afferma l’assessore Lucarelli Lorenzo.

L'associazione invita tutti i ragazzi curiosi ad approfittare della possibilità di provare l'attività gratuitamente per 15 giorni e a tutti coloro che ne hanno voglia a sostenere questo progetto acquistando la tessera per diventare "Amico della scherma!".

© RIPRODUZIONE RISERVATA