Da Ponte San Giovanni alla finale
di X Factor 2020: il rapper Blind è
già Disco d'oro con “Cuore nero”

Giovedì 10 Dicembre 2020 di Michele Bellucci

PERUGIA - Il rapper perugino Blind è il super-favorito per la vittoria finale del celebre talent show musicale X Factor 2020. Stasera andrà in scena il capitolo finale, con la nomina del vincitore assoluto, e l'artista umbro sfiderà la diciassettenne teramana Casadilego, l’eclettico N.A.I.P. e il duo marchigiano Little Pieces of Marmelade. Mentre i fan si preparano a tifare il loro beniamino, Franco Popi Rujan, questo il vero nome di Blind, giusto ieri ha celebrato un traguardo importante: il suo brano Cuore nero è stato decretato Disco d’oro (ovvero ha venduto più di 25.000 copie): «È la cosa più incredibile che mi sia mai successa. Ringrazio tutte le persone che stanno ascoltando la mia musica, questo regalo che mi avete fatto mi darà la forza e il coraggio per affrontare la grande sfida di domani (oggi, ndr). Ho ancora bisogno del vostro aiuto, ma vi prometto che salirò sul palco con questo stesso sorriso» ha scritto sul suo profilo Facebook pubblicando una sua foto d'infanzia. Da domani sarà invece disponibile su tutte le piattaforme digitali e nei negozi fisici il suo primo EP, con i brani proposti durante i live di X Factor oltre alle nuove produzioni di Frenetik & Orang3, Hola e un inedito prodotto da Frankie Watch.

Rime azzeccate e un buon fiuto per ciò che funziona online, come la scelta di alcuni titoli dei suoi brani: Epidemia, uscito il 10 gennaio di quest’anno, e il successivo Corona virus. Blind ha iniziato la sua carriera nel 2016 e si è fatto notare con alcuni videoclip diventati popolari, pubblicati sul suo canale YouTube “Blind psg” che conta oggi oltre 17.700 iscritti. Immagini e canzoni che raccontano la realtà della periferia in cui è nato e cresciuto, ovvero il quartiere di Ponte San Giovanni. In linea con le tematiche affrontate nelle sue canzoni anche le affermazioni di Blind ai microfoni di X Factor: «Sono venuto qui a riscattare me e la mia vita - ha dichiarato - vivo a Ponte San Giovanni, la prima periferia di Perugia, si può dire un postaccio». Vent’anni, un piercing sulla lingua e molti tatuaggi, alcuni sul volto come ormai non è poi tanto raro vedere. Al di là dell’immagine è il suo talento ad essere emerso appieno dopo anni di gavetta. Quella di stasera sarà una grande occasione, ma c’è da scommettere che, al di là del risultato in gara, ormai sarà difficile fermare l’ascesa di questo rapper dal cuore perugino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA