Terni, ragazzo accoltellato: arrestato un trentenne

Domenica 7 Marzo 2021 di Corso Viola di Campalto
Terni, ragazzo accoltellato: arrestato un trentenne

TERNI La polizia ha arrestato un trentenne ternano accusato di essere colui che ha ferito, la sera del 6 marzo 2021, un giovane ternano di quasi 24 anni, ferendolo alla mano e a una coscia durate una rissa in centro, vicino a piazza San Francesco. Secondo la polizia il trentenne aveva già precedenti per reati contro la persona. Il giovane in stato di arresto si chiama  Giacomo Bartollini e ha numerosi  precedenti penali. Nel  2015 era stato fermato per aver espolso un  colpo di pistola dalla finestra della propria abitazione, ferendo un pensionato che abitava nella palazzina  di fronte.  Secondo quanto riferito, l’accoltellamento è avvenuto nel corso di una lite fra  almeno cinque ragazzi. Il giovane ferito ha 24 anni ed è stato colpito ad una mano  ed ad una gamba con diverse coltellate. I primi a soccorrerlo sono stati altri ragazzi che hanno assistito alla scena . 
Sul posto, la zona della movida, erano presenti diverse persone, che affollavano il centro nonostante i negozi ed i locali fossero chiusi. Molti i testimoni che hanno descritto i due aggressori dando anche i loro nomi, tanto che gli uomini della squadra mobile si sono messi subito sulle loro tracce. Una rissa scoppiata all’improvviso proprio davanti al liceo classico, Prima le botte poi uno dei contendenti che ha tirato fuori un coltello colpendo più volte il rivale. Entrambi i gruppi erano in stato di alterazione probabilmente per uso di alcool. 
Ma ormai in centro è allarme sicurezza.
Un’altra rissa era scoppiata violenta a piazza dell’Olmo nel tardo pomeriggio di mercoledì scorso. Quando sono arrivati gli uomini della squadra volante hanno trovato un giovane che brandiva ancora una bottiglia di birra rotta in mano, inveendo contro i rivali. All’arrivo della pattuglia il gruppo di giovani che poco prima se la stava dando di santa ragione si era già dileguato. Era rimasto solo lui, un ventenne ternano in stato di agitazione, che è stato fermato, denunciato per il reato di minaccia aggravata e sanzionato per 400 euro, per aver violato il divieto di assembramento. 
Le indagini lampo della squadra volante supportate anche dalle immagini della telecamera, sono poi proseguite e sono stati rintracciati e sanzionati, grazie alle testimonianze di alcuni passanti e abitanti della zona altri quattro ragazzi, tutti poco più che maggiorenni, che hanno raccontato il perché della rissa, che ha avuto origine da un litigio tra due ragazze per un ex fidanzato conteso. Poi, sono intervenuti gli amici di entrambe che hanno dato via ai tafferugli durati una decina di minuti. 
Sempre piazza dell’Olmo pochi giorni fa era stata teatro anche di un’altra rissa a scoppiata all’improvviso che vagavano sabato sera da un locale all’altro, malgrado le restrizioni anti-covid. Molti di loro avevano bottiglie di birra in mano, tanti senza mascherina. Una quindicina di giovani che si erano dati appuntamento per regolare i conti dopo una prima lite per una ragazza: calci, botte, sedie gettate in aria e tanta paura tra i passanti. 

 

Ultimo aggiornamento: 17:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA