Amelia, travolto ed ucciso da una quercia

Lunedì 22 Marzo 2021 di Francesca Tomassini
Amelia, travolto ed ucciso da una quercia

AMELIA Travolto e ucciso da una quercia. Domenica tragica ad Amelia dove un sessantenne, E. D.C., residente in zona, è deceduto nel tardo pomeriggio. Secondo una prima ricostruzione l’uomo stava lavorando all’interno della sua proprietà in via delle Spiasce, nella prima periferia della città. Un tranquillo pomeriggio di lavoro in campagna, come tanti, trascorso insieme all’anziano genitore. Armato di motosega, la vittima stava procedendo all’abbattimento di un albero quando è stato investito dal crollo di una quercia che sorgeva proprio lì accanto. Un vecchio albero ormai secco che, forse a causa del forte vento che da un paio di giorni spazza violentemente il territorio, ha ceduto di schianto uccidendolo sul colpo.
Il primo ad accorrere sul luogo della tragedia e a chiamare i soccorsi è stato proprio il padre che stava lavorando all’interno dell’orto di famiglia a poche decine di metri. Immediato l’intervento degli operatori del 118 che però hanno potuto soltanto constatare il decesso dell’uomo a causa del trauma cranico causato dall’impatto con il grosso tronco. Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri della Compagnia di Amelia, per effettuare i rilievi del caso, e i Vigili del Fuoco. Al vaglio degli inquirenti la dinamica dei fatti e la verifica delle cause che hanno provocato la caduta della quercia che ha ucciso sul colpo il malcapitato. 
Un problema, quello del monitoraggio dello stato di salute delle piante, che solleva l’annosa questione della mappatura degli alberi a rischio, particolarmente difficile su aree privati, e di un piano si intervento mirato. A questo proposito, anche in ambito locale, la maggior parte degli interventi dei Vigili del Fuoco in caso di maltempo e in particolare di forte vento, riguarda la caduta improvvisa di alberi. 
Nel recente passato, proprio il crollo improvviso di una grossa quercia nel ternano aveva rischiato di travolgere un ragazzino, miracolosamente rimasto illeso, che stava giocando nei pressi. Nel febbraio scorso, sempre a causa delle forti raffiche di vento, un’altra quercia si è abbattuta sulla Strada Provinciale 19 Amelia-Sambucetole. In quel caso, nessun danno a persone e cose, ma la strada era rimasta chiusa per diverse ore per consentire le operazioni di rimozione dei rami e bonifica.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA