Provincia di Perugia, in calo le previsioni sull'occupazione

Mercoledì 19 Febbraio 2020

PERUGIA - Si ridimensionano i programmi occupazionali delle imprese operanti in provincia di Perugia (con esclusione di quelle del settore Agricoltura e la pubblica amministrazione) secondo i dati rilevati dal Sistema Excelsior per il mese di febbraio e per il trimestre febbraio-aprile 2020. Il presidente della Camera di commercio di Perugia Giorgio Mencaroni, presentando i dati ha affermato che «i programmi occupazionali si ridimensionano sia su base mensile che trimestrale. A febbraio '20 le imprese dei settori industria e dei servizi hanno previsto 2.920 nuove entrate, costituite per il 79% da lavoratori dipendenti e per il 21% non alle dipendenze. Rispetto a un anno fa il calo è di 130 posti (da 3.050 a 2.920), -4,2%. Restiamo in territorio negativo anche nel trimestre febbraio-aprile 2020: 210 posti di lavoro in meno, passati in un anno da una previsione di 10.820 posti a 10.610.
Anche in questo caso registriamo un arretramento, ma contenuto ad un -1,9%». In provincia di Perugia le imprese che entrano nel campione Excelsior - spiega la Camera di commercio in una nota - sono 16.500. Di queste, nel mese di febbraio hanno previsto di fare assunzioni 1.980 imprese, il 12%, di due punti sotto la media nazionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA