Poste Italiane, rapine diminuite del 33 per cento
Ecco le misure di sicurezza installate a Terni

Martedì 18 Febbraio 2020 di Beatrice Martelli
TERNI     Poste,  a Terni meno rapine e strutture più sicure. Secondo il rapporto dell’Osservatorio Intersettoriale di Ossif, dal 2014 al 2018 le rapine negli uffici postali si sono ridotte del 33%, ma quali sono le misure prese a Terni? Dei 67 uffici della città e della provincia 36 sono dotati di area blindata e 11 di caveau blindati, mentre tutti sono dotati di casseforti con apertura temporizzata. È prevista inoltre, nei giorni di pagamento delle pensioni, la presenza di vigilanza armata durante tutto l’orario di apertura al pubblico, con 220 ore totali nel 2019. I 35 Atm Postamat sono dotati di macchiatore di banconote che si attiva in caso di atto vandalico e di sistema elettronico «antiskimming», che impedisce che le carte di credito vengano clonate. In tutta la provincia, infine, sono state installati 49 impianti a circuito chiuso per un totale di oltre 100 telecamere di videosorveglianza, che, grazie a un software riconoscono automaticamente comportamenti sospetti facendo partire in tempo reale la chiamata alle forze dell’ordine. Perché «la continua innovazione tecnologica è fondamentale per ogni politica di contrasto alla criminalità». © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Casa mia è piena di gente”. E menomale che si chiama isolamento

di Veronica Cursi