Incontri da seguire su Facebook.
Questo giovedì tre promettenti
poeti, poi l'omaggio a Louise Glück

Louise Glück
di Michele Bellucci
2 Minuti di Lettura
Lunedì 30 Novembre 2020, 14:29 - Ultimo aggiornamento: 17:26

PERUGIA - Si intitola Futura. Percorsi di poesia contemporanea il ciclo di incontri promosso dall’associazione di promozione sociale Spazio Humanities che si appresta ad entrare nel vivo. Un’iniziativa virtuale, ovviamente, con gli appuntamenti che verranno trasmessi in diretta sulla pagina Facebook di Umbrò Cultura (facebook.com/umbrocultura/). Verrà aperta una finestra sulla poesia di oggi attraverso dialoghi tra alcuni dei protagonisti del panorama, a partire dai direttori della nuova collana di poesia "novecento/duemila", Diego Bertelli e Raoul Bruni, che insieme al poeta Francesco Targhetta sono stati protagonisti del primo incontro, il 26 novembre. I tre hanno illustrato come si possa concepire la poesia come incontro e dialogo in questa contemporaneità fluida, rispondendo alle nuove forme di identità che la realtà richiede. Lo streaming è stato visto da oltre 600 persone, confermando il grande interesse verso queste tematiche.

Nel secondo incontro dal titolo Exordium, in programma giovedì 3 dicembre alle 18.00, a dialogare saranno i tre poeti emergenti Luigi Fasciana, Francesca MazzottaSilvia Righi, con i loro versi fiorenti ma già delineati; modererà Davide Murari. Grande attesa anche per il terzo appuntamento che sarà dedicato al premio Nobel per la letteratura Louise Glück. Il 16 dicembre, sempre alle 18.00, presidente dell’associazione Spazio Humanities Maria Borio omaggerà la poetessa statunitense insieme ad Andrea Gentile, direttore de Il Saggiatore, e Gianni Montieri. Insignita del Nobel nel 2020 “per la sua inconfondibile voce poetica che con austera bellezza rende universale l’esistenza individuale”, la Glück ha esplorato e approfondito le tematiche legate al trauma, alla perdita, al rifiuto, al fallimento delle relazioni e ai tentativi di guarigione, alla perdita dell’innocenza, al desiderio e al cambiamento, alla natura e dimensione onirica e archetipica, alla morte. La partecipazione agli incontri è totalmente gratuita.

Proseguono dunque le iniziative di aspettando Poesiæuropa, progetto posto sotto l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo che Spazio Humanities gestisce in collaborazione con diverse istituzioni internazionali e con l’Università degli Studi di Perugia. Lo stesso Ateneo perugino, sempre in sinergia con Spazio Humanities e con l’Accademia di Belle Arti, è anche coinvolto nel progetto Umbrò Cultura giunto al terzo anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA