Plastic free a Orvieto per la "Signorelli", borracce a scuola con Acea

Giovedì 1 Ottobre 2020 di Monica Riccio

Nella scuola secondaria di primo grado “Luca Signorelli” dell’Istituto comprensivo Orvieto-Baschi l’anno scolastico si colora di blu. Mercoledì 30 settembre, gli alunni e le alunne della scuola orvietana hanno infatti ricevuto una borraccia ecologica donata dal Gruppo Acea, che da anni sostiene importanti progetti didattici finalizzati a educare gli studenti a tematiche ambientali, partendo dalle caratteristiche geografiche, storiche e sociali del territorio.

La consegna delle borracce - già in programma lo scorso 22 marzo (giornata mondiale dell’acqua), ma ostacolata dai provvedimenti imposti dalla pandemia - deriva dal Progetto Sostenibilmente, attraverso cui le classi sono state sensibilizzate allo sviluppo sostenibile. L’iniziativa, sponsorizzata da Acea Ambiente, ha quindi permesso agli alunni di riflettere sulle interdipendenze tra ambiente naturale ed esseri umani e di incoraggiare nei ragazzi pratiche virtuose per il riciclo e per il risparmio idrico ed energetico.

Attraverso un’orchestrata sinergia tra la scuola e Acea le giovani generazioni dissetano la loro conoscenza, imparano a sostituire la plastica con materiali riutilizzabili, interagiscono in modo responsabile con gli altri e con l’ambiente. A donare le borracce agli studenti, oltre ai rappresentanti di Acea, la dirigente Antonella Meatta, e la sindaca di Orvieto, Roberta Tardani. 

"Una collaborazione importante - ha commentato Tardani - non la prima che vede coinvolti l’istituto comprensivo Orvieto-Baschi e l’azienda, finalizzata a sostenere progetti didattici per educare e sensibilizzare i giovani sulle tematiche ambientali e allo sviluppo sostenibile."

© RIPRODUZIONE RISERVATA