Piediluco, staccionata pericolante: «Il Comune intervenga, si rischia di cadere nel lago»

Domenica 26 Luglio 2020

La staccionata dei giardini pubblici, sotto l’ex cimitero di Piediluco  sta in piede per miracolo, si regge appena, se qualcuno  dovesse appoggiarsi rischierebbe di cadere nella scarpata e conseguentemente nelle acque del lago. Il Comune , però, invece di aggiusrala si limita a mettere un nastro rosso di divieto per tutta la lunghezza della staccionata pericolosa e tanti saluti al turista.  Possibile che nessuno nei giorni scorsi si sia accorto che quel parapetto a sbalzo sul lago stava cadendo? Eppure larebbe bastata una spesa di poche centinaia di euro per rimettere tutto a posto. Così i residenti e i turisti sono di nuovo arrabbiati con l’amministrazione comunale. Non è bastato il senso unico h24 calato dall’alto e la conseguente  raccolta di circa 300 firme per rivedere il provvedimento dell’assessore comunale, adesso anche la staccionata che cade  a pezzi. Questa volta, però, niente nuova petizione ma la speranza che il Comune intervenga tempestivamente per scongiurare il pericolo. Proprio in quella parte del paese la staccionata che da sul lago cade tutta a pezzi ed avrebbe bisogno di venire sostituita il prima possibile. I pali in legno che fanno da sostegno all’intelaiatura sono fradici, non ce la fanno più a sorreggere il peso, conseguentemente si piegano da un lato trascinando via tutta la staccionata.
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA