Piediluco festival: fino al 31 agosto è musica di qualità

Piediluco festival: fino al 31 agosto è musica di qualità
di Aurora Provantini
3 Minuti di Lettura
Venerdì 15 Luglio 2022, 07:56 - Ultimo aggiornamento: 08:45

TERNI - Piediluco festival rilancia. Dai giardini sul lago raggiunge il borgo fantasma di Celleno, ma non è questa la novità della 29esima edizione: la direttrice artistica Lucrezia Proietti ci aveva organizzato uno spettacolo già a luglio 2021. Con Moni Ovadia. Che quest’anno porterà il suo contributo al cine-concerto di apertura il 20 luglio a Villalago. Nella stessa serata verrà proiettato il film muto del 1920 “Il Golem come venne al mondo” diretto da Carl Boese e da Paul Wegener, che costituisce un’anteprima del Terni film festival (di cui Moni Ovadia è direttore), e si potrà assistere all’esibizione di Rossella Spinosa al pianoforte e Tania Camargo Guarnieri al violino. L’inaugurazione avviene a festival iniziato, perché la collaborazione tra l’associazione Mirabil Eco (che organizza il festival) e l’Istess, aveva fatto partire una mini rassegna presso la biblioteca Tinarelli di via San Marco la settimana scorsa. Lì s’è voluto presentare il programma degli eventi: «Un progetto originale e significativo, in cui le varie realtà culturali del territorio riescono a camminare e crescere insieme» - ha sottolineato il vescovo Francesco Soddu. E lì sono arrivati, sportivamente, l’assessore Maurizio Cecconelli in bicicletta, e Arnaldo Casali (Istess) in monopattino.

Il festival si articolerà in 24 appuntamenti tra Piediluco, Villalago, Marmoree Celleno. Tra cui anche una celebrazione proustiana, l'11 agosto, sulle rive del lago con Giordano Agrusta e Fabrizio De Rossi Re. Concerti, spettacoli, convegni. «A fine agosto ci sposteremo al museo Hydra della Cascata per un pacchetto di eventi ed un originalissimo seminario sull'astrologia in musica condotto da Marco Gerosa». Lucrezia Proietti, l’anima della rassegna, spiega come mai questa speciale edizione (festeggia i trent’anni di vita di Mirabil Eco) si intitola “Notturni”: «Per l’atmosfera intima che regala al pubblico, in cui le emozioni ed i sentimenti dell'ascoltatore, restano in sintonia con l'ambiente circostante». Appuntamenti quasi ogni sera: il 24 nel giardino Grassi, il concerto “My favorite themes” (Eugenio Renzetti trombone, Chiara Orlando tromba e voce, Andrea Saffirio pianoforte, Pietro Ciancaglini contrabbasso, Damiano Daniele batteria). Il 25 “La musica per il verso giusto” a cura di Marco Vescarelli, con Amedeo Carlo Capitanelli, Silvia Venturi, la partecipazione di Ermanno Parissi clarinetto, Andrea Olori tromba, Ensemble Amadeus. Il 30 concerto del duo Paolo Damiani e Daniele Roccato. E via coi “Notturni” fino al 31 agosto.
https://www.mirabileco.it/piedilucofestival-2022/

© RIPRODUZIONE RISERVATA