Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Pesca abusiva sul lago di Corbara. Bloccati tre bracconieri dai Carabinieri Forestali

Pesca abusiva sul lago di Corbara. Bloccati tre bracconieri dai Carabinieri Forestali
di M.R.
1 Minuto di Lettura
Sabato 2 Luglio 2022, 15:42 - Ultimo aggiornamento: 3 Luglio, 08:52

Un lavoro in sinergia tra pescatori orvietani e ternani, guardie volontarie della Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee e i Carabinieri Forestali ha permesso di bloccare, giovedì 30 giugno lungo le rive del lago di Corbara, tre bracconieri, di nazionalità rumena, provenienti dal Nord Italia.

I tre sono stati fermati mentre sistemavano tre reti lunghe circa 150 metri l'una in prossimità delle sponde del lago intenti a prelevare abusivamente dall'invaso artificiale carpe e carassi che sarebbero stati poi caricati su un furgone frigorifero. In pochi mesi - secondo quanto si apprende - i tre uomini sarebbero entrati in azione almeno quattro volte.

Grazie ad una serie di appostamenti, e alla collaborazione di più soggetti, il Comando Compagnia Carabinieri di Orvieto, accertato l'uso improprio delle reti e il mancato rispetto delle distanze previste dalla legge, ha posto sotto sequestro le reti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA