Perugia,truffa della gomma tagliata :è allerta nella zona di via Settavalli

Sabato 19 Settembre 2020 di Riccardo Gasperini
Una bottiglie di vetro spaccata sotto la gomma di una macchina in sosta

PERUGIA - Esce da un negozio, fa pochi metri con l’automobile e si accorge subito che c’è qualcosa che non va. Una gomma è infatti a terra. Ma solo dopo, mettendo in fila alcune informazioni e ripensando a tutto quello che ha visto, ha capito di essere stato vittima di un tentativo di furto con uno stratagemma. Quello della gomma squarciata. Una storia che non è nuova e che in questi giorni si sta verificando soprattutto in una zona della città, quella di via Settevalli. In particolare nella parte bassa, cioè nella zona attorno al cimitero per intenderci. Nel mirino dei balordi sembra proprio che ci siano i grandi negozi, quelli con ampie aree di sosta, numerosi in quell’area. Le segnalazioni, alcune comparse anche nei sociali, sono numerose, ma c’è anche un perugino che racconta in prima persona al Messaggero la sua brutta esperienza. È Mauro Bifani, vittima del tentativo di furto (perché stavolta i balordi sono rimasti a bocca asciutta) nella giornata di giovedì. Si trovava proprio in uno dei grandi negozi nella parte bassa di via Settavalli. Ha parcheggiato, è entrato per acquistare quel che doveva e una volta uscito ha fatto pochi metri sentendo subito che l’automobile aveva un problema. Ha notato subito la gomma a terra e si è rivolto al suo gommista di fiducia. Mentre attendeva c’è stata anche una persona che l’ha accostato chiedendo se servisse aiuto. Il suo rifiuto sembra essere stato una salvezza. Perché come raccontato da Mauro, quella era la stessa persona vista nel parcheggio già al momento del suo arrivo e una volta uscito. E la dinamica combacia con i racconti che spuntano via social su questo stesso problema. Problema accomunato dal fatto che le “vittime” hanno trovato tutti la gomma squarciata e chi s’è fatto aiutare si è poi ritrovato senza borsa o borsello. Bifani ha messo subito al corrente dell’accaduto anche la direzione del negozio e nella giornata di ieri si è recato a sporgere denuncia, informando così le forze dell’ordine su quel che accade in quella fetta di città. Ma non solo. «La mia testimonianza – ha detto - vale come allerta per i cittadini che possono incorrere in fatti simili». Anche via social, nel raccontare quanto accaduto, c’è chi ha chiesto di fare massima attenzione.
BALORDI IN CENTRO
Di danneggiamenti e assalti alle automobili si parla anche in centro storico. Sono stati vari gli episodi segnalati nelle ultime ore: sportelli forzati, finestrini infranti, bottiglie di vetro sotto alle gomme. Nella zona di Sant’Ercolano segnalati anche ripetuti atti vandalici agli arredi delle attività commerciali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA