Perugia, a spasso alla stazione
con kalashnikov e pistola

Perugia, a spasso alla stazione con kalashnikov e pistola
2 Minuti di Lettura
Lunedì 19 Gennaio 2015, 13:48 - Ultimo aggiornamento: 13:49

PERUGIA - Vai a capire a cosa sarebbero serviti. Di sicuro per compiere qualche reato o per spaventare qualcuno. Bloccati dai carabinieri della compagnia diretta dal capitano Luca Vasaturo due stranieri con un kalashnikov e una pistola nascosti nello zainetto.

Nel corso di controlli straordinari del territorio avvenuti nel corso del fine settimana appena concluso e che hanno visto l'impiego dei militari delle stazioni e delle gazzelle, i carabinieri fermano in via Caprera due moldavi su un’auto. In regola con i permessi di soggiorno, i due mostrano però nervosismo all'alt dei militari. Che perquisiscono l'auto e trovano lo zainetto con due armi ad aria compressa e tre caricatori con munizioni in plastica: un mitragliatore ak-47 e una pistola Glock senza i rispettivi tappi rossi. I due, senza precedenti di polizia, sono stati denunciati per porto abusivo di armi, mentre le armi sono state.

Nel corso di altri controlli sempre in zona Fontivegge sono stati perquisiti un albanese, trovato in possesso di 3 grammi di cocaina, un ragazzo tunisino e uno italiano trovati con modiche quantità di hashish. Inoltre in via San Giovanni del Fosso i carabinieri rinvenivano occultati all’interno di una cavità di un muro 8 grammi di eroina che veniva sequestrata. Successivamente in via Tagliamento veniva fermato a bordo di un auto un uomo italiano residente a Perugia con precedenti di polizia, a cui veniva sequestrata l’automobile poiché veniva trovato con un tasso alcolemico superiore alla normativa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA