Perugia, in un mese la polizia
arresta 17 latitanti

Perugia, in un mese la polizia arresta 17 latitanti
1 Minuto di Lettura
Venerdì 29 Luglio 2016, 19:16

PERUGIA - Sono stati 17 i latitanti arrestati in un solo mese dalla squadra mobile di Perugia che in tale ambito è seconda solo a quella di Roma. Un dato emerso al termine del progetto Wanted ideato dal direttore centrale Anticrimine della polizia, prefetto Vittorio Rizzi, e dal direttore del Servizio centrale operativo Renato Cortese.
Iniziativa che ha coinvolto tutte le squadra mobili per la localizzazione, in Italia e all'estero, dei ricercati. A Perugia
ha impegnato in particolare la sezione criminalità organizzata e catturandi della squadra mobile diretta dal vice questore aggiunto Piero Corona.
Il risultato ottenuto nel capoluogo umbro - sottolinea la Questura - è considerato significativo di quanto sia attenta,
analitica e capillare la costante attività di monitoraggio svolta dagli investigatori della mobile (diretta da Marco Chiacchiera) nell'individuare e catturare soggetti sui quali pendono provvedimenti ormai definitivi. L'operazione è stata coordinata a livello provinciale dalla squadra mobile, ma condotta anche dall'Upgsp, dai commissariati nonché dalle altrearticolazioni.
Tra i catturati, quattro sono italiani, due di Foligno e due di Perugia, due gli albanesi, tra cui la giovane «basista»dell'omicidio di Cenerente, mentre il resto per la maggior parte sono tunisini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA