Il centro storico diventa azienda e si compatta per il rilancio

Giovedì 9 Luglio 2020 di Cristiana Mapelli
Il centro storico diventa azienda e si compatta per il rilancio
PERUGIA - Public company si o no ma, soprattutto, quando. Un faccia a faccia tra i rappresentanti dei commercianti del centro che, nei giorni scorsi, è andato in scena a più puntate. Due incontri, in separata sede, in cui il presidente del Consorzio Perugia in Centro Sergio Mercuri (che raduna Confcommercio, Confesercenti, Cna e Confartigianato e che coinvolge nelle proprie attività oltre 200 attività), ha dialogato con i rappresentanti delle altre due associazioni scese in campo per rispondere alla grande crisi del centro. Intorno al primo tavolo, martedì, si sono seduti il Consorzio e la Confraternita, la neo associazione che raduna i commercianti di piazza Matteotti e le associazioni di quartiere come il Borgo Bello, Porta Eburnea, via della Viola e i magnifici rioni di Perugia 1416. Mentre il secondo turno, ieri, è toccato Perusia Futura, che accoglie i commercianti, artigiani e residenti dell'acropoli che, a proposito di associazioni, ha un po' preso la scena nelle ultime settimane. Basti pensare al video che ha invitato i perugini a riscoprire l'acropoli appena terminato il lockdown e le affissioni per tutta la città che spiegano i vantaggi di una visita al centro storico e alle sue tante attività commerciali.
VERSO UN NUOVO CDA
Più tavoli di confronto per chiudere l'operazione per far nascere una public company in cui avranno un ruolo fattivo non più e non solo le associazioni, ma i commercianti e gli artigiani che aprono le saracinesche nel cuore della città vecchia. Come a dire che gli animi caldi si sono raffreddati, le divergenze sotterrate e ora è arrivato il tempo di tirare le somme e costituire una public company a cui affidare la gestione imprenditoriale di tutta l'acropoli: da corso Vannucci fino ai borghi più prossimi. Ora che la strada giusta sembra essere stata individuata, ovvero quello di far confluire tutti i protagonisti di questa nuova rivoluzione dell'anima commerciale del centro storico nel Consorzio, bisognerà nominare un nuovo consiglio di amministrazione e un suo presidente. Intanto, sempre sul futuro dell'acropoli, oggi è m programma un incontro a Palazzo dei Priori tra i rappresentanti del Consorzio, le neo associazioni di commercianti e residenti con l'assessore Gabriele Giottoli per parlare e programmare altre importanti iniziative nel centro storico tra cui la grande novità di una radio cittadina diffusa in tutta l'acropoli e non solo.

EVENTI IN CENTRO
Intanto le associazioni di quartiere continuano a rimboccarsi le maniche. A partire da via dei Priori che domani torna con l'iniziativa Outfit for dinner, all'interno del programma "Priorità Donna" dell'associazione culturale di Via dei Priori. Serata ricche di contenuti a sostegno di due importanti temi: la valorizzare di Via Dei Priori e delle sue attività commerciali e il contrasto della violenza sulle donne. Il programma prevede aperitivi, cene, flash moda e musica d'ascolto. Come? Prenotando uno dei ristoranti della via consentirà l'accesso gratuito agli eventi di intrattenimento. Tra le agevolazioni per godersi una serata senza preoccupazioni, la tariffa agevolata di 2, 50 euro dalle 20 alle 2 per tutti i parcheggi a pagamento (escluso il mercato coperto) e strisce blu gratuite dopo le 20. Ultimo aggiornamento: 10 Luglio, 00:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA